domenica, Novembre 28

Brasile: intercettazioni scottanti per Renan Calheiros Non c'è pace per il Sud America

0

E’ stata resa pubblica dalle televisioni brasiliane un’intercettazione relativa ad una conversazione avvenuta tra il presidente del Senato brasiliano Renan Calheiros, e il presidente di una filiale della Petrobras, Sergio Machado, indagato per il noto scandalo  ‘Operação Lava Jato‘ ovvero l’Operazione Autolavaggio, un giro di tangenti che ha visto coinvolti membri della politica nazionale del Paese Sudamericano. Nella nota audio si farebbe riferimento ad un possibile cambiamento delle norme giudiziarie per arginare le costanti accuse mosse dai detenuti verso i diversi esponenti politici del Brasile.

L’Operazione autolavaggio è stata ed è tutt’ora condotta dalla polizia brasiliana ed ha avuto inizio nel 17 marzo 2014. L’obiettivo principale di questa azione giudiziaria è quello di sgominare un sistema di tangenti dell’azienda petrolifera statale Petrobras, venuto alla luce grazie alle dichiarazioni del pentito Alberto Youssef. Il giro di mazzette ha un valore di 10.000 milioni di real brasiliani, che rendono di fatto la Lava Jato una la più vasta operazione di anti-corruzione nella storia del Brasile.

Nonostante le continue smentite da parte dell’ente governativo e dello stesso presidente del Senato, la posizione di Renan Calheiros è fortemente compromessa e mette in allarme il ‘neonato’ governo dell’ex vicepresidente Michael Tremer, da poco subentrato alla presidenza di Dilma Rousseff.

 

(video tratto da canale YouTube ‘RT en español‘)

 

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->