venerdì, Settembre 24

Brasile: impeachment? per Dilma è un ‘golpe’ field_506ff510725be

0

In un discorso infuocato davanti al principale partito del suo Paese, la Presidente del Brasile, Dilma Rousseff, definisce le procedure di richiesta per il suo impeachment ungolpe’.

Dilma definisce come uncolpo di Statoordito da frange di dissidenti e cospirazionisti la richiesta dell’opposizione di messa sotto processo, e ha rispedito al mittente una serie di accuse. Coloro che chiedevano le sue dimissioni sono stati tacciati di essere dei ‘moralisti senza morale’. «Mi sono ribellata contro il colpo di Stato e le loro azioni cospiratorie e non temo i loro sostenitori». Ha dichiarato la Presidente alla emittente televisiva argentina ‘Vision 7‘, ieri.

Di fatto, il Paese, dallo scorso 8 ottobre, è precipitato definitivamente nel caos. Le richieste di messa in stato di accusa della Presidente avanzate dall’opposizione, hanno trovato una base giuridica nel pronunciamento, nella notte tra il 7 e l’8 ottobre, della Corte dei Conti Federale (Tcu), la quale ha respinto all’unanimità le spese effettuate nel 2014 dal Governo della Rousseff. A quel punto il rischio di impeachment per il Capo di Stato verde-oro si è fatto attuale e concreto.  Secondo gli otto giudici con diritto di voto del Tribunale, per camuffare i buchi nel bilancio dell’anno scorso l’Esecutivo ha infranto la Legge di responsabilità fiscale, ricorrendo alle cosiddette ‘pedalate fiscali’ e facendo pagare alle banche pubbliche importi che spettavano allo Stato.
La richiesta di impeachment delle opposizioni era stata avanzata sulla strategia, messa a punto dalla Russeff nel 2014, di spostare da una voce all’altra alcune voci di bilancio in modo di coprire spese altrimenti non possibili, strategia chiamata, appunto, ‘pedalata fiscale’.

E’ la prima volta dal secondo dopoguerra che la Tcu, fondata nel 1890, respinge i conti di un Presidente della Repubblica. La decisione finale sulla regolarità o meno dei conti
pubblici
presentati dal Governo, secondo la Costituzione brasiliana, spetta al Parlamento. Dilma ha fatto ricorso al Supremo Tribunale Federale (Stf, l’equivalente della Corte costituzionale italiana). Il Tribunale federale ha di fatto accolto il ricorso e bloccato il procedimento, sul quale è chiamato a decidere, in prima istanza, il Presidente della Camera, Eduardo Cunha, anche lui indagato nell’ambito di una mega tangentopoli che coinvolge anche il vice della Rousseff, Michel Temer, e il Presidente del Senato Renan Calheiros.

In queste ore l’ex Presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva starebbe trattando, a nome del Governo, con il Presidente Cunha, per bloccare le richieste di impeachment. Ieri la notizia che Lula, insieme ad altri 3 Presidenti –Fernando Henrique Cardoso, Itamar Franco e Fernando Collor de Mello– sono accusati di appropriazione indebita di beni pubblici.


(Intervento tratto dalla selezione scelta di video della Tivù Pubblica Argentina – ‘TVP‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->