giovedì, Ottobre 21

Borsa: canapa, situazione stazionaria per Canada e USA Borsino andamento principali titoli canapa industriale

0

Le due principali piazze borsistiche mondiali nel settore della produzione, trattamento e commercializzazione della canapa, ovvero Canada e USA, dopo tre settimane di rosso ed una di lieve ripresa, questa settimana risultano entrambe alquanto stazionarie. Dopo il duro colpo al quadrante geopolitico dell’Asia Centrale e delle vie di scambio commerciale che l’attraversano (a causa del ritorno dei talebani al potere in Afghanistan), le Borse hanno cercato di riguadagnare terreno. Ora, però, vi sono altre questioni da affrontare, mentre le altre permangono, come -ad esempio- la siccità in alcuni contesti geografici, l’incipiente arrivo delle durezze della stagione invernale (USA e Canada in primis) in altre ed una certa sovrapproduzione rispetto alla domanda ed alla possibilità di collocare il prodotto sul mercato.

I principali titoli sulla Borsa canadese e sui quali conviene investire nel mese di settembre 2021

Canada

Per la maggior parte della giornata di negoziazione del 2 settembre, le azioni di marijuana hanno mostrato un maggiore slancio al rialzo. In questo giorno il settore della cannabis era un po’ più in verde. Questo è stato un altro momento in cui gli investitori sono stati in grado di prendere dei profitti dopo un lungo declino del mercato. Ora ciò che gli investitori vorrebbero vedere è che questo tipo di trading al rialzo sia più coerente nel settore. Sfortunatamente, non c’è modo di dare una risposta concreta sul fatto che questo trading al rialzo continuerà. Ma con ulteriori progressi che continuano al di fuori del mercato, potrebbe aiutare a risuonare con un sentimento positivo tra gli altri titoli di cannabis.

Con più discorsi sulla riforma federale della cannabis e le aziende in espansione, mostra l’ulteriore successo dell’industria della cannabis. Avere questo successo continuo è ciò che mantiene le persone interessate a voler investire nella cannabis. Tuttavia, anche con il continuo successo dell’intero settore, le persone sono ancora preoccupate. Questa preoccupazione deriva non solo dall’imprevedibilità del settore, ma anche dalla crescente incertezza su quando le cose cambieranno. Questo cambiamento riguarda le azioni di marijuana che hanno più consistenza nel commercio al rialzo.

Si spera che questo accada nel prossimo futuro con tutto ciò che sta avvenendo attualmente nell’industria della cannabis. Alcuni ritengono che se la riforma federale sulla cannabis verrà attuata, aiuterà a riportare in alto la media dell’intero settore della cannabis. Eppure, ancora una volta, questo non è nulla che possiamo o sapremo con certezza. Ma gli investitori stanno mantenendo un approccio con il bicchiere mezzo pieno sapendo che anche se il mercato non è quello che era una volta, stanno avvenendo ulteriori progressi. Inoltre, ricorda sempre di fare la dovuta diligenza e di procedere con cautela prima di investire in qualsiasi azione di marijuana. Di seguito sono riportati 2 titoli di marijuana da tenere d’occhio nel 2021 che potrebbero presto riprendere il commercio.

Red White & Bloom Brands Inc. (OTC:RWBYF)
HEXO Corp. (NASDAQ:HEXO)

Red White & Bloom Brands Inc.

Red White & Bloom Brands Inc. si occupa della coltivazione e della vendita al dettaglio di prodotti a base di cannabis principalmente in Michigan, Illinois, Massachusetts, Arizona, California e Florida. Alla fine di agosto, la società ha pubblicato i guadagni del secondo trimestre 2021. Durante questo periodo, le entrate del secondo trimestre dell’azienda sono aumentate del 13% rispetto al primo trimestre del 2021. Inoltre, la società ha ricevuto l’approvazione del Dipartimento della salute della Florida, dell’Ufficio per l’uso medico della marijuana.

Oltre a concludere l’acquisizione di Acreage Florida. Che è autorizzato a gestire dispensari di marijuana medica, un impianto di lavorazione e un impianto di coltivazione nello stato della Florida. La transazione includeva un impianto di coltivazione da 114.000 SF e un edificio per uffici amministrativi indipendente da 4.000 SF. Un altro punto saliente è che RWB ha ritirato circa 10 milioni di dollari di debiti. Brad Rogers, presidente e amministratore delegato, ha commentato: “Continuiamo a fare grandi passi avanti con i nostri prodotti di marca e vediamo uno slancio nel secondo trimestre, che ha ben avviato il terzo trimestre e si tradurrà in una seconda metà forte. In Florida, dopo aver concluso l’acquisizione a fine aprile, abbiamo effettuato investimenti strategici che ci consentono di aumentare rapidamente la capacità e di completare la costruzione per l’apertura di nuovi negozi entro la fine del 2021.

Negli ultimi 30 giorni di trading, il titolo RWBYF ha lavorato per costruire il suo slancio. All’inizio di agosto, le azioni RWBYF non erano nella posizione migliore sul mercato. Nelle prime settimane del mese, il titolo RWBYF è stato in discesa. Questa tendenza al ribasso è durata gran parte del mese, ma poco prima di settembre questo titolo di cannabis ha visto un buon aumento degli scambi. Dal 20 al 26 agosto il titolo RWBYF ha visto una bella corsa che ha permesso ad alcuni investitori di prendere profitti. Tuttavia, questa corsa si è esaurita poco prima dell’inizio di settembre. Attualmente il titolo RWBYF ha registrato un’altra tendenza al ribasso, ma si spera che le cose cambieranno per questo titolo di cannabis.

Hexo Corp

HEXO Corp. attraverso le sue sussidiarie, produce, commercializza e vende cannabis in Canada. Nell’ultimo mese, HEXO Corp. ha fatto alcuni importanti annunci aziendali. Il 30 agosto la società ha annunciato la chiusura dell’operazione Redecan. Alla chiusura, HEXO ha pagato agli azionisti venditori di Redecan 400 milioni di dollari in contanti e ha consegnato 69,7 milioni di azioni ordinarie di HEXO di nuova emissione.

In notizie più recenti la società e 48North hanno annunciato la chiusura dell’accordo. HEXO ha acquisito tutte le azioni ordinarie emesse e in circolazione di 48North. Ciò è stato fatto attraverso un piano di accordo approvato dal tribunale ai sensi del Canada Business Corporations Act.

Performance del titolo HEXO e aggiornamento del mercato. Durante il mese di agosto, il titolo HEXO ha registrato una lenta tendenza al ribasso per la maggior parte del mese. Nei primi 18 giorni del mese, il titolo HEXO stava lentamente perdendo slancio. Ciò ha creato il calo degli scambi, ma durante questo periodo il titolo HEXO aveva ancora un livello di mercato decente da cui riprendersi. Eppure non era così. Dal 18 ad oggi, a settembre, il titolo HEXO ha continuato a scendere sul mercato. Poiché gli investitori tengono d’occhio questo titolo di marijuana canadese in questo momento, la società deve trovare un modo per sostenere più slancio.

 

Stati Uniti

I principali titoli sulla Borsa statunitense e sui quali conviene investire nel mese di settembre 2021

Sti cercano i migliori titoli di marijuana da acquistare a settembre? Questo mese alcuni dei migliori titoli di cannabis su cui investire sono scambiati vicino ai valori di mercato più bassi registrati nel 2021. In generale, l’industria della cannabis statunitense è uno dei mercati della cannabis in più rapida crescita a livello globale. Negli ultimi anni, c’è stata una massiccia espansione in tutto il Paese mentre i nuovi stati legalizzavano l’uso di cannabis. Le principali aziende di cannabis stanno utilizzando fusioni e acquisizioni per far crescere rapidamente la loro presenza nel mercato americano della cannabis. A causa di questa crescita, le MSO di alto livello hanno registrato una forte crescita dei ricavi nella prima metà del 2021. Inoltre, a giudicare dalle loro indicazioni, questa crescita dovrebbe continuare per il resto dell’anno. Secondo un nuovo rapporto BDSA, le vendite globali di cannabis dovrebbero raggiungere i 31 miliardi di dollari nel 2021, aumentando del 41% anno su anno. Entro il 2026 questa previsione BDSA stima che le vendite di cannabis cresceranno fino a $ 62,1 miliardi. Con una crescita significativa negli Stati Uniti, le aziende leader nel mercato della cannabis potrebbero continuare a far crescere la loro quota di mercato in questo settore. Per la maggior parte, i titoli azionari statunitensi hanno un potenziale catalizzatore all’orizzonte questo mese. Al Congresso, alla Camera è stato approvato un disegno di legge sulla difesa con un emendamento alla riforma bancaria della marijuana. Nel caso in cui questo disegno di legge venga approvato al Senato, questo potrebbe essere monumentale per il settore della cannabis.

Trulieve Cannabis Corp. (OTC:TCNNF)

Columbia Care Inc. (OTC:CCHWF)

TCNNF Stock Performance

Trulieve Cannabis Corp.

Trulieve Cannabis Corp. ha la più grande quota di mercato in Florida con oltre il 50% delle vendite legali di cannabis nello stato. In primo luogo, l’azienda è una società di cannabis leader e con le migliori prestazioni che sta per acquisire l’Harvest Health & Recreation Inc. (OTC: HRVSF). In particolare, una volta completata, la nuova società avrà un fatturato 2021 di oltre $ 1,2 miliardi. Trulieve ha 90 negozi in Florida e 100 a livello nazionale, in crescita strategica in nuovi mercati. Inoltre, questo mese la società ha annunciato il lancio di un portafoglio di marchi che include quattro design di marchi su misura per soddisfare le esigenze dei nuovi consumatori e intenditori di cannabis. Il 13 settembre Trulieve ha presentato una nuova linea di concentrati che utilizzano estratti di idrocarburi. In particolare, gli estratti di idrocarburi offrono ai pazienti concentrati di alta qualità a spettro completo come una medicina straordinariamente potente, aromatica e di elevata purezza. Trulieve ha ricevuto l’approvazione della licenza di produzione in Georgia, conferendo all’azienda un’ulteriore presenza nel mercato della cannabis del sud-est. Inoltre, la società ha anche aperto il suo primo dispensario nello stato del Massachusetts aggiungendo un altro mercato in cui può produrre crescita. Ad agosto Trulieve ha riportato i risultati finanziari del secondo trimestre 2021 con prestazioni da record. Di conseguenza, l’azienda ha raggiunto il suo 14° trimestre consecutivo di redditività e ha servito oltre 500.000 clienti di cannabis. In dettaglio, la società ha registrato ricavi per 215,1 milioni di dollari e ha generato un utile netto di 40,9 milioni di dollari.

Columbia Care , Inc.

Al momento, Columbia Care Inc., che è posizionata per crescere rapidamente dopo il completamento della legalizzazione nello stato di New York. Nel 2021, l’acquisizione di un sito di coltivazione di 34 acri a Long Island ha dato all’azienda una delle più grandi impronte di cannabis per servire il mercato della costa orientale. Al momento, Columbia Care opera in 18 mercati statunitensi e gestisce 130 strutture tra cui 99 dispensari e 31 impianti di coltivazione e produzione. A luglio la società ha annunciato l’avvio delle operazioni di mercato in West Virginia. Columbia Care prevede di iniziare le operazioni di coltivazione nello stato presso il suo stabilimento di Falling Waters. Altrettanto importante, la società ha prodotto i risultati del secondo trimestre 2021 con un fatturato trimestrale record di 109,7 milioni di dollari, in crescita del 232% anno su anno. Di conseguenza, Columbia Care ha registrato profitti lordi rettificati trimestrali record di 47,7 milioni di dollari, con un aumento del 300% anno su anno. In tale nota, la società ha un EBITDA rettificato record di $ 16,4 milioni in crescita di $ 21,1 milioni anno su anno. Recentemente, Columbia Care ha completato l’acquisizione di Green Leaf Medical stabilendo una posizione di leader di mercato nel medio Atlantico. A settembre l’azienda ha ricevuto l’approvazione statale per il rebranding della sua impronta di vendita al dettaglio in tutte le sue 14 sedi in Florida. Inoltre, Columbia Care sta celebrando l’inizio delle vendite di cannabis a fiori interi in Virginia.

TCNNF

Il titolo TCNNF ha chiuso il 21 settembre a $ 26,34 in crescita del 9,16% negli ultimi cinque giorni di negoziazione. Il titolo ha una fascia di prezzo di 52 settimane di $ 16,70- $ 53,73 in calo del 16,70% da inizio anno. Secondo gli analisti di Tip Ranks, il titolo TCNNF ha un obiettivo di prezzo medio di 12 mesi di $ 60,81 per azione. In sostanza, ciò rappresenterebbe un rialzo del 130,87% dal suo ultimo prezzo di negoziazione di 26,34 dollari. Mentre Trulieve continua ad espandersi negli Stati Uniti, il titolo TCNNF potrebbe essere uno dei migliori titoli di cannabis statunitensi da acquistare nel 2021.

Andamento borsistico aggiornato in data 24 settembre 2021

Uno sguardo contestualizzato alla data del 24 settembre 2021. Lo scenario globale delle società che operano nella lavorazione, coltivazione, trattamento e commercializzazione di canapa e le novità di un mercato di settore in forte fermento. Innovazione tecnologica, scoperte, variazioni economico/finanziarie, nuove opportunità di crescita, nonostante la crisi del Coronavirus a livello mondiale.

Azienda della Virginia accusata di aver truffato cinque lavoratori messicani

Un’azienda della Virginia che vende semi di canapa e giovani piante è accusata di aver truffato cinque lavoratori del visto di immigrazione dal Messico. La East Coast Hemp Co. di King George affronta una causa salariale da parte dei lavoratori del visto H2-A che affermano che la società ha violato un accordo del 2020 per pagare $ 12,67 all’ora e le spese di viaggio. I lavoratori, tutti messicani, hanno accusato il proprietario di East Coast Hemp Chris Simpson di aver pagato solo $ 200 ciascuno per le spese di viaggio. Gli operai dicono anche che ha detto loro che “non vogliovedervi qui, andate in Messico”. Gli operai dicono che Simpson li ha licenziati prima che i loro contratti fossero scaduti dopo averli accusati erroneamente di aver rotto un pezzo di equipaggiamento. Chiedono arretrato e danni non specificati. Simpson non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento da Hemp Industry Daily. Law360 ha segnalato per primo il caso.

Commissaria della Food and Drug Administration USA ha affermato che la regolamentazione riguardante i prodotti CBD da banco “è ancora in stallo”

Il commissario ad interim della Food and Drug Administration degli Stati Uniti afferma di “non essere sicura” di come risolvere uno “stallo” per le richieste all’agenzia di regolamentare il CBD da banco. La scorsa settimana, alla conferenza della Consumer Healthcare Products Association nel Maryland, alla dottoressa Janet Woodcock è stato chiesto delle normative sul CBD. “Nella mia lettura”, ha detto, “la legge è abbastanza chiara su questo, e quindi ci mette in una posizione di stallo. “Abbiamo anche bisogno di dati aggiuntivi sulla sicurezza di dosi più basse e su come ciò potrebbe essere controllato, ad esempio, nel mercato degli integratori. Come potresti gestire l’esposizione dei consumatori?”. Woodcock ha detto al CHPA che il farmaco CBD su prescrizione approvato nel 2018, Epidiolex, “ha alcune tossicità, ma ancora una volta è usato a un certo livello per controllare malattie gravi, quindi il compromesso è accettabile”.”Questo tipo di compromesso potrebbe non essere accettabile per i consumatori medi che lo prendono per altri motivi”. Woodcock è commissario ad interim della FDA da gennaio. Un capo permanente della FDA non è stato nominato dal presidente Joe Biden. Natural Products Insider ha riportato per la prima volta le osservazioni sul CBD di Woodcock.

Scienziati brasiliani avviano sperimentazione sul trattamento con CBD sugli effetti del Long Covid

Scienziati in Brasile sono nella terza fase della ricerca che testa il CBD per il trattamento del Long Covid, la persistenza dei sintomi del COVID-19 per più di 60 giorni. Gli effetti del Long Covid, in grado di ripresentarsi per mesi dopo l’infezione, possono includere affaticamento, mal di testa, debolezza muscolare e insonnia. Poiché i consumatori hanno utilizzato il CBD da banco per alleviare una serie di problemi, i ricercatori hanno deciso di testarlo contro il coronavirus, secondo The Rio Times. La terza fase della sperimentazione recluterà 1.000 volontari.

Hexo Corp. Raggiunge l’obbiettivo di diventare azienda carbon neutral entro in tre mesi

Il produttore canadese di cannabis Hexo Corp. ha raggiunto il suo obiettivo di diventare carbon neutral entro tre mesi, ha annunciato la società giovedì. La società quotata in borsa, con sede a Ottawa, in Ontario, afferma di aver raggiunto il suo obiettivo di diventare carbon neutral entro settembre. Hexo ha acquistato crediti di compensazione del carbonio da Offsetter, un fornitore di sostenibilità e gestione del carbonio di Vancouver. Ad oggi, la società afferma di aver compensato quasi 26.000 tonnellate di carbonio (28.660 tonnellate negli Stati Uniti), incluse 19.610 tonnellate di emissioni operative e 6.355 tonnellate di carbonio generate dai suoi 12.000 dipendenti.Entro il prossimo mese, Hexo stima che avrà acquistato crediti per compensare 71.000 chilogrammi (156.528 libbre) di plastica, che equivalgono a oltre 3,5 milioni di bottiglie di plastica. La società stima un costo per dipendente di $ 1.000 CAD ($ 784) per compensare le emissioni dei suoi dipendenti; tuttavia, non ha rivelato quanto costa compensare le emissioni operative o la plastica. “Ne sono tremendamente entusiasta”, ha dichiarato a Hemp Industry Daily Sebastien St. Louis, co-fondatore e CEO di Hexo. “Spero che altre aziende considerino questo un po’ una sfida e un po’ un campanello d’allarme, e spero che gli altri seguano l’esempio. Ma sono estremamente orgoglioso di ciò che siamo stati in grado di realizzare in Hexo”. L’organizzazione ha anche concluso le sue acquisizioni dei produttori di cannabis con sede in Ontario Redecan e 48North, per un totale di 450 milioni di dollari, e ha in programma di portare i suoi obiettivi di neutralità del carbonio in entrambe queste attività e nelle sue attività negli Stati Uniti, secondo una dichiarazione della società.Principalmente una società di marijuana che si sta espandendo nella canapa, Hexo ha lanciato una linea di bevande CBD derivate dalla canapa in Colorado all’inizio di quest’anno attraverso Truss Beverages, una joint venture con Molson Coors.

Come i mix drink a base vegetale di Zolt stanno cambiando le regole del gioco

“Ho preso l’obiettivo del consumatore disinformato, che penso sia molto importante per un lancio di un marchio nello spazio perché c’è così tanta confusione e rumore”, ha detto Collum a Hemp Magazine. “È davvero difficile per il consumatore discernere cos’è la verità e cosa parla il marketing”. Formulato per il successo. Siegel, Collum e il loro team hanno deciso di sviluppare bevande dal gusto eccezionale che massimizzano i benefici degli ingredienti attivi con cui Siegel ha avuto successo, garantendo la massima biodisponibilità e prestazioni. Volevano curare sapori universalmente amati che soddisfano anche le esigenze individuali. “Sono stato il primo consumatore”, ha detto Siegel con entusiasmo. “Non metto nulla sullo scaffale che non consumo. “Siamo molto concentrati sullo sviluppo di questi prodotti, sull’approvvigionamento dei migliori ingredienti biologici e assicurandoci di influenzare l’esperienza del cliente in modo molto positivo”. Collum spiega che per lei “si trattava di prendere tutti gli ottimi ingredienti che Doug aveva già messo insieme per formulare i prodotti e poi tradurli in qualcosa che avesse senso per il consumatore e le sue esigenze”.

 

Dati tratti da

The Daily Marijuana Observer | Cannabis Investment News and More… (mjobserver.com)

Marijuana Investments Data base

https://www.dailymarijuanaobserver.com/marijuana-stock-database

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->