lunedì, Novembre 29

Borsa: canapa, piccoli segnali di ripresa per Canada e USA Borsino andamento principali titoli canapa industriale

0

Le due principali piazze borsistiche mondiali nel settore della produzione, trattamento e commercializzazione della canapa, ovvero Canada e USA, non mostrano certo i segni di una chiara e inequivocabile ripresa, perché si tratta di valori alquanto asfittici, peraltro non del tutto positivi. Si intravede, però, un piccolo barlume di cambiamento, rispetto alle tre settimane precedenti caratterizzate da andamenti fortemente improntati al pessimismo. Per avere dei raffronti nel settore parallelo della cannabis, si constata che l’indice generale Global Cannabis Stock Index chiude a 41.50, +0,38 (+0,78%). L’American Cannabis Operator Index chiude a 46,94, -0,45 (-0,95%). L’Ancillaris Cannabis Index chiude a 80,49, +0,88 (+1,11%). Il Canadian Cannabis LP Index chiude a 238.93, +1,41 (+0,59%).

Gli ultimi aggiornamenti del settore canapa/cannabis a livello mondiale nel mese di novembre 2021

I migliori titoli di marijuana da acquistare sono ancora una grande priorità per molti investitori. Soprattutto quelli che solo ora stanno investendo nella cannabis legale. Più specificamente, le scorte di cannabis che per alcuni sono il modo più semplice ed economico per iniziare. Per diversi mesi il settore della cannabis è stato scambiato a una media inferiore. Per alcuni, è stato un buon momento per aggiungere alcuni dei migliori titoli di marijuana al loro portafoglio di investimenti. Con quanto sono diminuite la maggior parte delle scorte di cannabis, molte persone lo stanno facendo.

L’attesa è per il potenziale di un aumento degli scambi. Ma nessuno può dire con certezza al 100% quando ciò accadrà. Sebbene molti ritengano che una volta terminata la proibizione della cannabis, ciò potrebbe scatenare una corsa tra le scorte di cannabis. Anche in questo caso questa non è una garanzia, ma molti sono ottimisti sul futuro commercio di titoli di marijuana una volta che la riforma federale sarà promulgata. Al di fuori del mercato, molte aziende di cannabis stanno ancora progredendo. Il che è un forte segnale del potenziale di crescita all’interno dell’industria della cannabis. Soprattutto in un mercato in ribasso in cui il successo fuori dal mercato deve ancora corrispondere al suo interno.

Scorte di marijuana contro l’industria della cannabis

Tuttavia, c’è ancora una grande quantità di opportunità nel settore. A livello statale, molte regioni legali negli Stati Uniti stanno generando oltre 1 miliardo di entrate. Il che va ad aggiungersi anche all’elevato gettito fiscale. Tutto questo successo viene utilizzato come metodo per determinare quali azioni di marijuana sono migliori da acquistare. Meno successo e profitto è un’azienda di cannabis, meno qualcuno vorrà investire in essa. Le persone vogliono investire per vincere e mitigare il maggior rischio possibile. Che quando si investe in qualsiasi cosa, non importa quanto successo, è sempre un rischio. Quindi, con ciò, discutiamo di alcune società di marijuana quotate in borsa da tenere d’occhio nel 2021.

Titoli da seguire con attenzione nel mese di Novembre 2021

Lowell Farms Inc. (OTC:LOWLF)

Haborside Inc. (OTC:HBORF)

 

Lowell Farms Inc.

Lowell Farms Inc. è impegnata nella coltivazione, estrazione, produzione, vendita, commercializzazione e distribuzione di prodotti a base di cannabis ai dispensari al dettaglio in California. Lo scorso mese l’azienda ha rilasciato la sua confezione di hashish in edizione limitata presso la Hall of Flowers. La presentazione di Hash Wrap, un pre-roll senza carta, segna la prima volta che Lowell ha presentato un prodotto alla popolare fiera del settore.

LOWLF Stock

Questo nuovo prodotto posiziona ulteriormente Lowell come leader e innovatore nel settore della cannabis. L’Hash Wrap di Lowell è composto da 1 grammo di hashish a bolle d’acqua ghiacciata appena spremuto. A cui l’hashish incapsula 0,5 grammi di fiore intero di alta qualità a singolo ceppo.

Parole da Lowell Farms Inc.

“È stato incredibile tornare di persona alla Hall of Flowers. La risposta che abbiamo ricevuto dal lancio di Hash Wrap è stata davvero incoraggiante e ha rafforzato la nostra convinzione che stiamo sviluppando prodotti che i nostri fan non solo desiderano, ma di cui sono davvero entusiasti”, afferma Mark Ainsworth, co-fondatore e amministratore delegato di Lowell Farms Inc. “Siamo davvero orgogliosi che il nostro Hash Wrap sia realizzato completamente con il nostro fiore premium e offra un’esperienza di fumo senza precedenti per i nostri fan”.

LOWLF Performance del titolo e aggiornamento

Dall’inizio di ottobre, il titolo LOWLF ha cercato di mantenere il suo slancio da settembre. Eppure per LOWLF non era così. Fin dal balzo, il titolo LOWLF ha iniziato a sentire la perdita di slancio verso l’alto. Nella prima settimana di ottobre, questo stock di marijuana ha iniziato la sua caduta. All’inizio, è stato un po’ lento e alcuni pensavano che l’azienda potesse vedere una ripresa. Tuttavia, questo non è stato il caso in quanto il titolo LOWLF ha iniziato la sua discesa volatile sul mercato. Ad eccezione di un breve periodo di recupero, lo stock di LOWLF è sceso nel mese di ottobre. A partire da ora, a novembre, l’azienda è ancora in calo. Tuttavia, gli azionisti tengono d’occhio qualsiasi progressione al rialzo con le azioni LOWLF.

Harbourside Inc.

Harbourside Inc. è impegnata nella coltivazione, produzione, distribuzione, vendita all’ingrosso e al dettaglio di cannabis e prodotti a base di cannabis per i mercati medici e per adulti in California. Possiede e gestisce tre dispensari al dettaglio con il marchio Harbourside situati a Oakland, San Jose e San Leandro, in California. Nelle notizie recenti, la società ha annunciato una partnership al dettaglio con RNBW.

Che è un nuovo marchio premium prodotto in collaborazione con il gigante della musica Insomniac. Che è vendere prodotti RNBW nei dispensari di Harbourside in tutta la California. La partnership pone Harbourside all’incrocio tra musica dal vivo e cultura della cannabis.

Parole dall’azienda

“Siamo entusiasti di collaborare con RNBW e supportare la rapida transizione della cannabis dal sottosuolo alla cultura mainstream, aggiungendo una linea di prodotti di alta qualità alla nostra solida offerta di vendita al dettaglio”, ha affermato Matt Hawkins, presidente e CEO ad interim di Harbourside. “Diciannove stati degli Stati Uniti e Washington D.C. hanno legalizzato la cannabis per uso adulto e il pubblico sostiene in modo schiacciante un accesso esteso alla cannabis ricreativa. Harbourside è orgogliosa di puntare sull’intersezione tra musica dal vivo e cannabis, due attività che sono state apprezzate contemporaneamente per generazioni”.

Performance del titolo HBORF e aggiornamento del mercato

Nelle ultime 4-6 settimane il titolo HBORF è stato uno dei titoli di marijuana più imprevedibili da tenere d’occhio. Se si guarda indietro, a fine settembre si è chiuso il mese in ribasso. Entrando in ottobre, l’azienda stava ancora calando nel mercato. Tuttavia, a metà del mese il titolo HBORF ha visto alcuni scambi al rialzo. Questa spinta al rialzo è durata fino alla fine del mese. Che è stato un buon momento per alcuni azionisti per prendere qualche profitto. Finora, a novembre, il titolo HBORF ha iniziato a scendere lentamente ancora una volta. Essendo solo l’inizio di novembre, c’è tutto il tempo per vedere una ripresa del trading.

Dati tratti da https://www.marijuanastocks.com

Andamento borsistico aggiornato in data 5 novembre 2021

Uno sguardo contestualizzato alla data del 5 novembre 2021. Lo scenario globale delle società che operano nella lavorazione, coltivazione, trattamento e commercializzazione di canapa e le novità di un mercato di settore in forte fermento. Innovazione tecnologica, scoperte, variazioni economico/finanziarie, nuove opportunità di crescita, nonostante la crisi del Coronavirus a livello mondiale.

A New York il mercato della cannabis ricreativa non decollerà almeno fino alla metà del 2023, nessun permesso di vendita sarà concesso dai politici locali

Il mercato della cannabis ricreativa a New York non decollerà per almeno altri 18 mesi, il che significa che il programma non verrà lanciato fino alla metà del 2023, ha affermato il principale regolatore della marijuana dello Stato. Secondo City News, con sede a Rochester, la presidente del Consiglio di controllo della cannabis di New York, Tremaine Wright, ha rivelato la scorsa settimana che non si aspetta che l’agenzia finisca di elaborare i regolamenti o inizi a rilasciare licenze commerciali per un altro anno e mezzo. Wright ha aggiunto che potrebbe volerci più tempo fino a quando le attività per adulti non saranno operative, che la sua stima è solo la tempistica per quando il consiglio avrà finito di scrivere la politica del settore. “Ciò che controlliamo è ottenere (i rivenditori di cannabis) le licenze e fornire loro tutti gli strumenti in modo che possano lavorare all’interno dei nostri sistemi”, ha detto Wright a City News. “Questo è quello che stiamo dicendo che sarà raggiunto in 18 mesi. Non che siano aperti, non che saranno operazioni in piena regola, perché non lo sappiamo”. La notizia è probabilmente una delusione per molti nel settore, dal momento che la legge statale firmata all’inizio di quest’anno che legalizza le vendite per uso adulto aveva individuato il lancio potrebbe avvenire non appena aprile 2022. Ma lo stesso Cannabis Control Board non è stato finalizzato fino a settembre, lasciando i membri con un mucchio di lavoro politico davanti a loro..

La canadese Neptune Wellness ha pagato l’amministratore delegato Cammarata quasi 70 milioni di dollari canadesi negli ultimi due anni

Neptune Wellness Solutions, una società di salute e benessere con sede in Quebec coinvolta nell’industria della cannabis, ha pagato all’amministratore delegato Michael Cammarata quasi 70 milioni di dollari canadesi (56,7 milioni di dollari) in per la maggior parte non in contanti negli ultimi due anni fiscali, secondo i documenti normativi con i titoli statunitensi e Commissione di cambio. Il compenso totale di Cammarata è stato pari a CA $ 58,7 milioni e CA $ 10,3 milioni rispettivamente negli anni fiscali 2020 e 2021.Il totale di due anni, CA $ 69,0 milioni, probabilmente rende Cammarata il CEO legato alla cannabis più pagato in Nord America, almeno sulla carta. Inoltre, la somma di due anni quasi corrisponde alle entrate di Nettuno di 76,4 milioni di dollari canadesi per lo stesso periodo. La società ha perso CA $ 229 milioni in quel periodo. Tuttavia, la maggior parte dei 69 milioni di dollari canadesi di Cammarata in compensazione durante quei due anni, l’88,6%, è arrivata sotto forma di premi basati su azioni e opzioni, che dipendono da vari parametri che non vengono soddisfatti in questo momento, ha detto un portavoce di Nettuno. MJBizDaily. Ad esempio, Cammarata ha diritto a un premio in denaro una tantum di $ 15 milioni (CA $ 18,5 milioni), che sarebbe pagabile solo una volta che la capitalizzazione di mercato della società avesse raggiunto $ 1 miliardo in base al prezzo medio di 30 giorni delle sue azioni quotate al Nasdaq. A partire da mercoledì, la capitalizzazione di mercato era di 87,6 milioni di dollari. Per l’anno fiscale 2020, la maggior parte del compenso di Cammarata è venuto sotto forma di opzioni, in cui ha il diritto di acquistare azioni Neptune a un prezzo di esercizio predeterminato per un determinato periodo di tempo.

New Jersey, i dispensari di cannabis terapeutica hanno scorte sufficienti per avviare la vendita per uso adulto senza interrompere l’accesso ai pazienti

I dispensari di cannabis medica nel New Jersey hanno scorte sufficienti per iniziare a vendere marijuana per uso adulto senza interrompere l’accesso ai pazienti MMJ, afferma un’associazione di categoria statale. I dispensari nello stato “hanno lavorato senza sosta e hanno investito molto tempo, denaro e risorse nell’espansione delle loro operazioni per prepararsi alle vendite ricreative – assumendo più personale, costruendo più centri di distribuzione, espandendo i siti di coltivazione”, ha affermato la New Jersey Cannabis Trade Association in un comunicato stampa. “Sono pronti per l’apertura per le vendite per adulti oggi”. Ma questa non è la posizione tenuta dalla Commissione di regolamentazione della cannabis del New Jersey, secondo NJ.com. Ad ottobre, quando le autorità di regolamentazione del New Jersey hanno assegnato 14 nuove licenze commerciali per la cannabis medica, il direttore esecutivo della commissione, Jeff Brown, ha affermato che l’offerta di cannabis dello stato non tiene il passo con il crescente numero di pazienti.

Hydrofarm Holdings spende 58 milioni di dollari per acquisire Innovative Growers Equipment

Hydrofarm Holdings Group prevede di acquisire Innovative Growers Equipment (IGE) con sede in Illinois per 58 milioni di dollari, la quinta acquisizione del produttore di attrezzature per la coltivazione della cannabis nel 2021. Hydrofarm, con sede in Pennsylvania, ha dichiarato in un comunicato stampa che finanzierà l’acquisizione in contanti, un nuovo contratto di credito e 11,6 milioni di dollari in azioni. L’operazione dovrebbe concludersi all’inizio di novembre. IGE è un produttore di sistemi di illuminazione a LED, scaffalature e banchi per l’orticoltura, una gamma di prodotti che completa la linea di prodotti di Hydrofarm. Hydrofarm ha dichiarato di aspettarsi che IGE genererà 48 milioni di dollari di vendite nel 2021. Da maggio, Hydrofarm ha acquisito Greenstar Products in Canada, Aurora Innovations in Oregon e House & Garden e Heavy 16 in California.Inoltre, Hydrofarm ha annunciato un prestito di sette anni con garanzia senior di 125 milioni di dollari a un tasso di interesse annuo attuale del 6,5%. Alcuni dei fondi di tale linea di credito saranno utilizzati per l’acquisizione dell’IGE. Hydrofarm ha anche pubblicato i risultati finanziari preliminari per il terzo trimestre conclusosi il 30 settembre. Questi risultati includono un reddito netto stimato tra $13,3 milioni e $ 18,3 milioni, sulla base di vendite che vanno da $121 milioni a $ 124 milioni.

Un rivenditore CBD di New York sfida in tribunale PayPal per averlo bloccato su una vendita di sostanze controllate

Un rivenditore di CBD di New York sta sfidando il gigante dei pagamenti PayPal in tribunale per averlo bloccato per presunta vendita di sostanze controllate. La causa intentata lunedì da Friends NYC a Brooklyn afferma che PayPal l’ha bloccata a dicembre e ha sospeso $ 9.000 mentre indagava su una possibile violazione dei suoi termini di servizio. A maggio, PayPal aveva concluso che il rivenditore lo stava utilizzando impropriamente per effettuare transazioni di vendita di “narcotici, steroidi, accessori per farmaci, alcune sostanze controllate o altri prodotti che presentano un rischio per la sicurezza dei consumatori”. Friends NYC sostiene che PayPal stia interpretando erroneamente il Farm Bill 2018 e cerca il ritorno dei $ 9.oo0 più interessi e spese legali. “I loro fondi sono stati prelevati senza il dovuto processo”. L’avvocato di Friends NYC Dorothy Riggio ha detto a Law360. PayPal non ha ancora risposto al reclamo.

 

Dati tratti da

The Daily Marijuana Observer | Cannabis Investment News and More… (mjobserver.com)

Marijuana Investments Data base

https://www.dailymarijuanaobserver.com/marijuana-stock-database

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->