sabato, Settembre 25

Borsa: canapa, perdura l’effetto Afghanistan su Canada e USA Borsino andamento principali titoli canapa industriale

0

Le due principali piazze borsistiche mondiali nel settore della produzione, trattamento e commercializzazione della canapa, ovvero Canada e USA, questa settimana chiudono entrambe in rosso. A pesare -in negativo- è ancora l’effetto della situazione caotica creatasi nello scacchiere dell’Asia Centrale, in Afghanistan, dopo il ritorno al potere dei talebani. Il clima di incertezza pesa soprattutto perché in quel quadrante geo-strategico, si inseriscono Paesi importanti per il commercio in generale e questo incide sulle speranze di capitalizzare e trarre vantaggio dalla produzione e lavorazione della canapa, nel novero di tutte le principali merci che operano sulle piazze globali coinvolte.

I tre principali titoli sulla Borsa canadese e sui quali conviene investire nel mese di agosto 2021

Canopy Growth Corporation (NASDAQ:QGC)

Tilray Inc. (NASDAQ:TLRY)

Sundial Growers Inc. (NASDAQ:SNDL)

 

Canopy Growth Corporation

Canopy Growth è uno dei maggiori produttori e distributori di cannabis e prodotti derivati ​​dalla cannabis nel mercato canadese. Principalmente, l’azienda vende cannabis e prodotti derivati ​​dalla canapa in Canada, Stati Uniti e Germania. Attualmente, la società ha stipulato un accordo di distribuzione negli Stati Uniti con Southern Glazers Wine & Spirits per un portafoglio di bevande CBD. Nel mercato canadese, Canopy ha aumentato il proprio portafoglio di marchi con l’acquisizione di uno dei marchi di cannabis premium del paese The Supreme Cannabis Company, Inc.

Il 6 agosto Canopy ha pubblicato i risultati finanziari del primo trimestre dell’anno fiscale 2022 con una crescita del 23% nel primo trimestre del 2022 rispetto al primo trimestre del 2021. La società ha registrato un fatturato netto di 136 milioni di dollari nel primo trimestre del 2022, trainato da una forte crescita a due cifre in tutto il Canada. Inoltre, Canopy ha registrato un fatturato netto totale di cannabis di $ 93 milioni nel primo trimestre del 2022 con un aumento del 17% anno su anno. In particolare, il fatturato di altri prodotti di consumo è stato di 43 milioni di dollari. L’utile netto nel primo trimestre del 2022 è di 390 milioni di dollari. Di cui, $ 518 milioni sono stati guidati da altri proventi per un totale di $ 581 milioni durante il primo trimestre del 2022. La società ha registrato una perdita di EBITDA rettificata nel primo trimestre del 2022 di $ 64 milioni, in miglioramento rispetto al primo trimestre del 2021.

Il titolo CGC ha chiuso il 6 agosto a $ 19,15 in calo del 22,28% da inizio anno. Negli ultimi 6 mesi, le azioni di GCG sono diminuite del 55,39% con un intervallo di prezzo di 52 settimane compreso tra $ 13,83 e $ 56,50. Secondo gli analisti della CNN Business, le azioni CGC hanno un obiettivo di prezzo medio di 12 mesi di $ 23,85 per azione. Ciò rappresenterebbe un aumento del 24,50% dal suo ultimo prezzo di negoziazione di $ 19,16.

Tilray, Inc.

Tilray, Inc. è un’azienda globale di prodotti confezionati a base di cannabis con attività in Canada, Stati Uniti, Europa, Australia e America Latina. Di recente, l’azienda ha subito una delle più grandi fusioni nel mercato canadese. Ciò ha reso Tilray una delle maggiori aziende produttrici di cannabis al mondo. Tilray si sta posizionando per entrare nel mercato statunitense e sta anche espandendo la sua presenza internazionale.

Di recente, Tilray ha completato il suo primo raccolto e consegna di cannabis medica coltivata in Germania. Inoltre, l’azienda ha stabilito prodotti CBD e bevande infuse. Questi prodotti potrebbero essere grandi produttori di entrate nei mercati canadese e americano. A luglio, Tilray ha riportato i risultati dell’anno fiscale 2021 e del quarto trimestre con entrate nette in aumento del 27% anno su anno a $ 513 milioni. La società ha prodotto un utile netto di $ 33,6 milioni e un EBITDA rettificato di $ 12,3 milioni. Tilray ha aumentato le sue entrate del 55% nel quarto trimestre e detiene la prima quota in Canada.

Il titolo TLRY ha chiuso a $ 14,42 il 6 agosto con un aumento del 74,58% da inizio anno. Il titolo ha un range di prezzo di 52 settimane compreso tra $ 4,41 e $ 67,00 ed è diminuito del 43,93% negli ultimi sei mesi. Secondo gli analisti di Tip Ranks, il titolo TLRY ha un obiettivo di prezzo medio di 12 mesi di $ 19,68 per azione. Questa previsione rappresenta un rialzo del 36,48% dal suo ultimo prezzo di negoziazione di $ 14,42.

 

Sundial Growers Inc.

Sundial Growers Inc. è impegnata nella produzione e commercializzazione di prodotti a base di cannabis per il mercato degli adulti in Canada. L’azienda produce e distribuisce prodotti inalabili, come fiori, pre-roll e vaporizzatori. Nel primo trimestre del 2021 Sundial ha sorpreso gli investitori con il suo primo rapporto sugli utili positivi nella storia dell’azienda. In dettaglio, la società ha realizzato un utile del primo trimestre 2021 di 1,7 milioni di dollari canadesi rispetto a una perdita sequenziale di 32,7 milioni di dollari canadesi. Inoltre, la società ha registrato un EBITDA rettificato positivo per il primo trimestre di 3,3 milioni di dollari canadesi rispetto a una perdita sequenziale di 5,6 milioni di dollari canadesi.

Al momento, Sundial ha due segmenti principali che attualmente stanno ottenendo profitti dalle operazioni di cannabis e dagli altri investimenti dell’azienda. In particolare, la società ha realizzato 2,8 milioni di dollari canadesi in interessi e commissioni da prestiti a lungo termine a terzi. Attualmente, Sundial ha 12,9 milioni di dollari canadesi in guadagni realizzati e non realizzati da investimenti in titoli. Recentemente Sundial ha riscosso un rinnovato interesse da parte degli investitori di Reddit e Robinhood verso agosto. La società dovrebbe rilasciare i suoi guadagni del secondo trimestre 2021 il 12 agosto dopo la chiusura del mercato.

Il titolo SNDL ha chiuso il 6 agosto a $ 0,8046 in crescita del 69,93% da inizio anno. Attualmente, il titolo è diminuito del 28,80% negli ultimi sei mesi e ha un intervallo di prezzo di 52 settimane compreso tra $ 0,1380 e $ 3,96. Secondo gli analisti di Market Beat, il titolo SNDL ha un obiettivo di prezzo di consenso di $ 0,73 per azione. Si tratterebbe di un calo dell’8,9% rispetto all’ultimo prezzo di negoziazione di $ 0,8046. Ma a causa dell’attenzione degli investitori di Robinhood e Reddit, il titolo SNDL potrebbe sorprendere gli analisti con slancio futuro.

 

 

Indice Marijuana Stati Uniti 0.1461

In data 27/8/2021

Negativo: -0.173

Costituenti: 32

Cambio: 18.39%

Prezzo di apertura: 0.141

Volume Totale: 182.12 m

 

Andamento borsistico aggiornato in data 27 agosto 2021

Uno sguardo contestualizzato alla data del 27 agosto 2021. Lo scenario globale delle società che operano nella lavorazione, coltivazione, trattamento e commercializzazione di canapa e le novità di un mercato di settore in forte fermento. Innovazione tecnologica, scoperte, variazioni economico/finanziarie, nuove opportunità di crescita, nonostante la crisi del Coronavirus a livello mondiale.

La società produttrice di prodotti per il benessere ed estratti a base di cannabis Charlotte’s Web chiude un secondo trimestre di grande successo

Il produttore del Colorado di prodotti per il benessere dell’estratto di canapa a spettro completo Charlotte’s Web ha avuto un secondo trimestre di successo. È un’azienda di cannabis con un nome interessante, quindi ecco una breve storia. Stanley Brothers, che ha fondato Charlotte’s Web, ha sviluppato una varietà di canapa a basso contenuto di THC ma ricca di cannabidiolo che sarebbe diventata la base di un prodotto petrolifero. Nel 2012, Paige Figi era alla ricerca di prodotti per curare sua figlia Charlotte di 5 anni, che soffriva della sindrome di Dravet, una grave forma di epilessia. Secondo quanto riferito, le convulsioni si sono ridotte dalla sua prima dose e alla fine sono scese da centinaia a settimana sotto altri farmaci fino a due o tre a settimana mentre usava quella che sarebbe diventata nota come Charlotte’s Web. Sfortunatamente, Charlotte è morta nel 2020 per complicazioni derivanti da una polmonite. Tornando al rapporto del secondo trimestre e in termini di dati finanziari, le entrate della società sono aumentate dell’11,4% a 24,2 milioni di dollari rispetto ai 21,7 milioni di dollari del secondo trimestre del 2020 e l’utile lordo è aumentato a 15,8 milioni di dollari.

ECS Botanics Holdings Ltd ha annunciato che distribuirà il suo olio di semi di canapa nei supermercati Coles in tutta l’Australia

ECS Botanics Holdings Ltd (ASX:ECS) ha annunciato lunedì che distribuirà il suo olio di semi di canapa nei supermercati Coles in tutta l’Australia. L’olio extra vergine di semi di canapa della Tasmania da 250 ml di ECS Botanics dovrebbe essere sugli scaffali entro ottobre di quest’anno. L’olio è già disponibile presso il concorrente Woolworths dopo un accordo nel 2019, seguito da un paio di zuppe ECS contenenti canapa anch’esse stoccate sugli scaffali di Woolies. Manca da questo accordo con Coles il coinvolgimento di Just Food Australia (JFA), che ECS utilizzava in precedenza per la distribuzione dei suoi prodotti. Quell’associazione sembra essere finita. ECS afferma che ciò consentirà all’azienda di ottenere margini significativamente più elevati sui suoi prodotti. “Come il più grande fornitore al dettaglio di petrolio nel paese, stiamo assistendo a un costante aumento della domanda di olio di semi di canapa e ora che il prodotto viene fornito con due dei più grandi supermercati australiani, siamo ben posizionati per capitalizzare la domanda del mercato”, ha affermato ECS L’amministratore delegato della botanica Alex Keach.

La società della cannabis MediPharm Labs Australia ha ricevuto fondi dal Governo australiano per la modernizzazione della produzione

La società di cannabis medica MediPharm Labs Australia Pty Ltd ha ricevuto $ 330.000 come parte del Fondo per la modernizzazione della produzione del governo australiano da $ 50 milioni. Il Manufacturing Modernization Fund si concentra sugli investimenti nelle piccole e medie imprese australiane, con l’obiettivo di aumentare l’innovazione, aumentare la produttività, aumentare i posti di lavoro e migliorare le competenze nel settore manifatturiero del Paese. Le sovvenzioni di cofinanziamento comprese tra $ 100.000 e $ 1 milione, fino al 25% della spesa ammissibile del progetto, sono disponibili per le PMI con un massimo di 199 dipendenti. Medipharm Labs Australia, fondata nel 2017, afferma che utilizzerà i fondi per migliorare l’efficienza del suo sistema di purificazione della cannabis e l’automazione del suo processo di produzione di imballaggi primari.

USA: I produttori di canapa biologica possono ora usufruire di fondi statali specifici

I produttori di canapa biologica possono ora chiedere fondi ai regolatori federali dell’agricoltura per aiutarli a sostenere i costi di richiesta o mantenimento della certificazione biologica. Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha annunciato martedì che i produttori e i gestori di prodotti biologici possono richiedere assistenza per coprire i costi di richiesta di certificazione nell’ambito del programma nazionale biologico dell’USDA attraverso il programma di condivisione dei costi di certificazione biologica. Le domande scadono il 1° novembre. I produttori ammissibili includono tutti i produttori o gestori certificati biologici che hanno pagato le tasse di certificazione biologica a un agente di certificazione accreditato dall’USDA durante il 2021 e qualsiasi anno successivo del programma. I produttori possono essere rimborsati per le spese sostenute dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2021, comprese le tasse di iscrizione, i costi di ispezione, le tasse relative all’accordo di equivalenza e ai requisiti di disposizione, le spese di viaggio per gli ispettori, le tasse di utenza, le valutazioni delle vendite e le spese postali.

Il cannabidiolo può prevenire le ricadute per tossicodipendenti e per i dipendenti da alcool

L’elenco delle condizioni che il cannabidiolo (un cannabinoide estratto dalla cannabis) potrebbe essere in grado di trattare continua a crescere, questa volta per aiutare a prevenire le ricadute nei tossicodipendenti e negli alcolisti. Per le molte persone che lottano contro la dipendenza, rimanere puliti e/o sobri è una sfida importante e le ricadute sono comuni. Le ricadute possono essere innescate da un’ampia varietà di cose, tra cui l’ansia e l’essere in un ambiente che incoraggia l’uso di droghe e alcol. Mentre programmi come AA e NA possono fare cose incredibili per aiutare i tossicodipendenti/alcolisti nello sviluppo di meccanismi di coping e nell’imparare a evitare ambienti rischiosi, un farmaco sicuro per aiutare a supportare questo potrebbe vedere molto più successo nei loro sforzi. Per essere un “farmaco sicuro”, dovrebbe essere uno che non agisca come un sostituto “alto”, ma aiuta a rimuovere o ridurre il desiderio di usare / bere, non crea assuefazione, né ha spiacevoli effetti collaterali. Uno studio preclinico pubblicato di recente su ratti “dipendenti” da cocaina o alcol ha dimostrato che un gel contenente cannabidiolo (CBD) applicato quotidianamente sulla pelle per una settimana riduce le ricadute provocate da stress e segnali di droga, alleviando anche l’ansia e l’impulsività nei ratti. A differenza del tetraidrocannabinolo (THC), il cannabidiolo non è inebriante e non ci sono ancora indicazioni che il suo uso porti alla dipendenza.

 

Dati tratti da

 https://www.dailymarijuanaobserver.com/

Marijuana Investments Data base

https://www.dailymarijuanaobserver.com/marijuana-stock-database

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->