martedì, Gennaio 18

Borsa: canapa, chiusura pre-natalizia tutta in rosso per Canada e USA Borsino andamento principali titoli canapa industriale

0

Le due principali piazze borsistiche mondiali nel settore della produzione, trattamento e commercializzazione della canapa, ovvero Canada e USA, chiudono questa settimana col segno negativo, in forte contrasto con le settimane precedenti che mostravano qualche segno di spirito ottimistico. Ancora molto forte la volatilità dei mercati internazionali, in epoca di Covid e Omicron. Anche la canapa ne risente. Per avere dei raffronti nel settore parallelo della cannabis, si constata che l’indice generale Global Cannabis Stock Index chiude a 34.14, -1,07 (-3,04%). L’American Cannabis Operator Index chiude a 41,64, -1,97 (-4,52%). L’Ancillaris Cannabis Index chiude a 64,72, -1,56(-2,35%). Il Canadian Cannabis LP Index chiude a 201.80, -4,73 (-2,29%)

Gli ultimi aggiornamenti del settore canapa/cannabis a livello mondiale nel mese di dicembre 2021. Previsioni per il 2022

Poiché i migliori titoli di marijuana da acquistare continuano a mostrare una significativa volatilità a dicembre, gli investitori di cannabis si stanno preparando per il 2022. Sebbene il 2021 sia iniziato bene per i migliori titoli di cannabis, i ritardi nel congresso con la riforma federale della cannabis hanno causato sostanziali cali nel settore della cannabis. A dicembre la maggior parte delle azioni ha raggiunto i livelli di negoziazione più bassi quest’anno. Ma questi punti di prezzo più bassi potrebbero essere un’opportunità per gli investitori per il 2022. Poiché il settore della cannabis inizia a mostrare un certo rialzo nel trading della scorsa settimana, il prossimo anno potrebbe fornire uno slancio al rialzo per le azioni specifiche del settore.

Investire nell’industria della cannabis negli Stati Uniti potrebbe essere un gioco di crescita significativo per i prossimi cinque anni. Negli Stati Uniti più Stati continuano a stabilire mercati medici e ricreativi espandendo il settore. Nel 2021 molte importanti aziende di cannabis hanno registrato forti guadagni e crescita dei ricavi. Sebbene ciò non si sia tradotto in guadagni di mercato, mostra un mercato in rapida crescita in cui le principali aziende di cannabis stanno facendo progressi.

Poiché il mercato della cannabis continua a crescere a livello statale, queste aziende si stanno espandendo rapidamente stabilendo la loro quota di mercato e il loro punto d’appoggio nel settore. Attualmente, molti analisti prevedono un significativo rialzo per alcuni dei migliori titoli di marijuana da acquistare. Poiché il settore della cannabis ha registrato un’intensa volatilità quest’anno a causa della legalizzazione federale, attualmente esiste un potenziale per gli investitori di cannabis in azioni statunitensi.

Trovare i migliori titoli azionari per il 2022

Prima di investire nei migliori titoli di cannabis, è importante fare le tue ricerche su un’azienda. Esaminare i dati finanziari di un’azienda e studiare come un’azione si muove sul mercato può aiutarti a ottenere i migliori rendimenti. Mentre il mercato continua il suo rally di fine anno, diamo un’occhiata ai 4 migliori titoli di marijuana per la tua lista di controllo 2022 in questo momento. Best Marijuana Stocks To Buy In December? 2 Penny Pot Stocks For You Watchlist Right Now

Titoli da seguire con attenzione nel mese di dicembre 2021

1. Ayr Wellness Inc. (OTC: AYRWF)
2. Verano Holdings Corp. (OTC: VRNOF)
3. Curaleaf Holdings, Inc. (OTC: CURLF)
4. Columbia Care Inc. (OTC: CCHWF)

Ayr Wellness Inc.

Il primo della lista è Ayr Wellness Inc., che ha costruito una forte presenza nel mercato della cannabis in Florida. Al momento, l’azienda gestisce 42 dispensari in Florida e un totale di 59 negozi a livello nazionale. Inoltre, la società è entrata nel mercato dell’Illinois con l’acquisizione di Herbal Remedies Dispensaries, LLC. Ayr ha ricevuto una licenza provvisoria per vendere cannabis per uso adulto nei maggiori dispensari di Boston nel Massachusetts. In ottobre l’azienda ha lanciato Kynd premium flower in Arizona. Inoltre, l’azienda ha aperto il suo settimo dispensario operativo affiliato in Pennsylvania. A dicembre Ayr ha ricevuto l’approvazione per iniziare le operazioni nel suo impianto di coltivazione e produzione di 86.000 piedi quadrati in Arizona.

Ayr ha pubblicato i suoi guadagni del terzo trimestre 2021 con un fatturato di $ 96,2 milioni in crescita del 111% anno su anno. In generale, l’azienda ha registrato un EBITDA rettificato di 26 milioni di dollari, in crescita del 40% anno su anno. Ayr ha sostenuto una perdita operativa US GAAP di $ 8,9 milioni che include una spesa una tantum e aggiustamenti non operativi di $ 34,9 milioni. Inoltre, la società ha fornito una guida per il quarto trimestre 2021 per una crescita sequenziale superiore al 10% e un EBITDA rettificato piatto dal terzo trimestre al quarto trimestre. Per il 2022 Ayr ha rivisto il suo obiettivo di EBITDA rettificato a $ 250- $ 300 milioni e ha mantenuto un obiettivo di fatturato 2022 di $ 800 milioni.

Performance del titolo AYRWF

Il titolo AYRWF ha chiuso il 10 dicembre a $ 14,50 in calo del 32,27% nell’ultimo mese. Attualmente, il titolo ha una fascia di prezzo di 52 settimane di $ 14,00- $ 37,50 ed è in calo del 39,02% da inizio anno. Secondo gli analisti di Tip Ranks, il titolo AYRWF ha un obiettivo di prezzo medio di 12 mesi di $ 42,03 per azione. In sostanza, ciò rappresenterebbe un rialzo del 189,86% dal suo ultimo prezzo di negoziazione di $ 14,50.

Verano Holdings Corp.

Il successivo è Verano Holdings, uno dei più grandi operatori multi-stato che fornisce prodotti di cannabis regolamentati ai consumatori di cannabis statunitensi. In generale, l’azienda produce prodotti di cannabis premium venduti sotto il suo portafoglio di marchi di consumo. Per evidenziare, Verano ha operazioni attive in 11 stati con 90 dispensari operativi a livello nazionale e 12 impianti di coltivazione e lavorazione. In particolare, in Florida, l’azienda ha 40 dispensari, una presenza significativa in quel mercato. Verano prevede di superare i 92 dispensari nel 2021. In particolare, l’azienda gestisce dispensari con i marchi al dettaglio Zen Leaf™ e MÜV™ che si rivolgono sia al mercato medico che a quello per adulti. In ottobre l’azienda ha aperto un dispensario con un drive-through su Flamingo Road a Las Vegas. Il 9 dicembre l’azienda ha annunciato l’apertura del suo 11° dispensario MÜV™ nel 2021 a Orange Park, in Florida.

Recentemente Verano ha completato l’acquisizione di TerraVida e The Healing Center. In definitiva, questa acquisizione dà a Verano sei dispensari in Pennsylvania e un permesso per costruirne altri tre nello stato. All’inizio dell’anno, l’azienda ha aperto un importante dispensario di Pittsburgh con un drive-through a quattro corsie. A novembre la società ha annunciato i risultati del terzo trimestre 2021 con un fatturato di 207 milioni di dollari in crescita del 106% anno su anno. Inoltre, l’utile lordo è aumentato del 33% in modo sequenziale su base non rettificata a 133 milioni di dollari o al 64% delle entrate. Nel terzo trimestre Verano ha ampliato la sua presenza con sette nuovi dispensari nei suoi mercati principali.

Performance del titolo VRNOF

Il titolo VRNOF ha chiuso il 10 dicembre a $ 11,81 in crescita del 5,73% negli ultimi cinque giorni di negoziazione. Attualmente, il titolo ha una fascia di prezzo di 52 settimane compresa tra $ 9,86 e $ 28,00 ed è in calo del 37,35% negli ultimi sei mesi. Secondo gli analisti di Market Beat, il titolo VRNOF ha un obiettivo di prezzo di consenso di $ 33,25 per azione. In questo caso, ciò rappresenterebbe un rialzo del 181,5% dal suo ultimo prezzo di negoziazione.

Curaleaf Holdings Corp.

Curaleaf Holdings, Inc. è un operatore multi-stato statunitense che fornisce prodotti a base di cannabis confezionati e gestisce 113 punti vendita al dettaglio a livello nazionale. Inoltre, l’azienda ha anche iniziato ad espandersi con Curaleaf International, promuovendo l’accessibilità dei prodotti a base di cannabis medica in Germania attraverso la sua consociata interamente controllata Adven GmbH. Curaleaf ha il famoso marchio Select, uno dei suoi marchi leader negli Stati Uniti. A novembre Curaleaf ha ampliato la sua presenza in tre stati con l’acquisizione di Tryke Companies. Questa acquisizione aggiunge risorse in Arizona, Nevada e Utah. Inoltre, l’importante Curaleaf ha avanzato la sua partnership con B Noble in dieci stati, incluso il mercato medico di New York.

A novembre Curaleaf ha riportato i risultati del terzo trimestre 2021 con un fatturato di 317 milioni di dollari in crescita del 74% anno su anno. In dettaglio, la società ha registrato un EBITDA rettificato di 71 milioni di dollari con un aumento del 69% anno su anno. Curaleaf ha avuto un flusso di cassa nel terzo trimestre del 2021 dalle operazioni di $ 52 milioni o il 16% delle entrate. Di conseguenza, i profitti lordi nel terzo trimestre del 2021 sulle vendite di cannabis sono stati di 144 milioni di dollari, in crescita del 61% anno su anno. La società ha anche concluso l’acquisizione di Los Suenos Farms portando la sua attuale capacità di coltivazione a 4,4 milioni di miglia quadrate. Il mese scorso l’azienda ha aperto il suo 38esimo dispensario in Florida a Spring Hill.

Performance del titolo CURLF

Il titolo CURLF è stato chiuso a $ 9,50 il 10 dicembre, in calo del 35,33% negli ultimi sei mesi. Al momento, il titolo ha una fascia di prezzo di 52 settimane compresa tra $ 8,21 e $ 18,38 ed è in calo del 22,90% da inizio anno. Secondo gli analisti di Tip Ranks, il titolo CURLF ha un obiettivo di prezzo medio di 12 mesi di $ 18,70 per azione. Questa previsione rappresenta un rialzo del 96,84% dal suo ultimo prezzo di negoziazione di $ 9,50.

Columbia Care Inc.

Columbia Care ha prodotto i risultati del terzo trimestre 2021 con un fatturato trimestrale record di 132 milioni di dollari, in crescita del 144% anno su anno. In generale, l’azienda ha registrato un utile lordo rettificato trimestrale record di 64,5 milioni di dollari, con un aumento del 205% anno su anno. Inoltre, la società ha registrato un margine lordo rettificato del 49% e un EBITDA rettificato record di 31 milioni di dollari, in crescita del 634% anno su anno. La società ha rivisto la sua guida al 2021 a $ 470- $ 485 milioni e l’EBITDA rettificato di $ 85- $ 95 milioni. A settembre l’azienda ha ricevuto l’approvazione statale per il rebranding della sua impronta di vendita al dettaglio in tutte le sue 14 sedi in Florida.

Performance del titolo CCHWF

Il titolo CCHWF ha chiuso il 10 dicembre a $ 3,12 in crescita del 5,41% negli ultimi cinque giorni di negoziazione. Attualmente, il titolo ha una fascia di prezzo di 52 settimane di $ 2,79- $ 7,89 ed è in calo del 48,43% da inizio anno. Secondo gli analisti della CNN Business, le azioni CCHWF hanno un obiettivo di prezzo medio di 12 mesi di $ 10,00 per azione. In questo caso, ciò rappresenterebbe un rialzo del 220,51% dal suo ultimo prezzo di negoziazione di $ 3,12.

Dati tratti da https://www.marijuanastocks.com

Andamento borsistico aggiornato in data 17 dicembre 2021

Uno sguardo contestualizzato alla data del 17 dicembre 2021. Lo scenario globale delle società che operano nella lavorazione, coltivazione, trattamento e commercializzazione di canapa e le novità di un mercato di settore in forte fermento. Innovazione tecnologica, scoperte, variazioni economico/finanziarie, nuove opportunità di crescita, nonostante la crisi del Coronavirus a livello mondiale.

Il Messico toglie le ultime barriere giuridico-legali per la produzione di cannabis a basso livello di THC

La Corte Suprema del Messico ha eliminato le barriere alla produzione di cannabis a basso contenuto di THC, proprio mentre la nazione si sta muovendo verso la piena legalizzazione della marijuana. Una sentenza emessa la scorsa settimana si è schierata con Xebra Brands Ltd. e la sua sussidiaria messicana, Xebra Mexico, e ha dichiarato che le leggi contro la coltivazione di cannabis al di sotto dell’1% di THC sono incostituzionali. La decisione ora passa a un tribunale di grado inferiore per l’attuazione attraverso l’agenzia sanitaria nazionale del Messico, la Commissione federale per la protezione contro i rischi sanitari (COFEPRIS). Xebra Mexico stava sfidando le azioni di COFEPRIS per bloccare la produzione di cannabis tranne che per scopi medici e scientifici. Xebra ha dichiarato dopo la sentenza che ora commercializzerà prodotti CBD e CBG a basso contenuto di THC, inclusi topici, tinture, oli e bevande. Il Messico sta facendo progressi fermi verso la piena legalizzazione della cannabis, con il ramo giudiziario in testa. La scorsa estate la Corte Suprema ha emesso una decisione che autorizzava la marijuana ricreativa ancor prima che fossero state stabilite le regole per il mercato; quei negoziati sono in corso. Tre anni fa la stessa corte ha annullato una legge che proibiva l’uso ricreativo della cannabis, una decisione che ha suscitato un enorme interesse commerciale ma che deve ancora tradursi in un mercato regolamentato per l’uso da parte degli adulti nella nazione di 130 milioni di persone.Xebra Brands è quotato al Canadian Securities Exchange come XBRA.

Fire & Flower Holdings Corp. annuncia una struttura di debito garantita da 30 milioni di dollari con il proprietario di Circle K

Fire & Flower Holdings Corp. (“Fire & Flower” o la “Società”) (TSX: FAF) (OTCQX: FFLWF) ha annunciato oggi di aver stipulato un contratto di prestito (il “Contratto”) con 2707031 Ontario Inc., un controllata indirettamente interamente controllata da Alimentation Couche-Tard Inc. (collettivamente, “ACT”), ai sensi della quale ACT presterà alla Società un importo massimo aggregato di $ 30.000.000 che può essere utilizzato in tre tranche separate di $ 10.000.000 (il “Prestito “). Fatti salvi i termini dell’Accordo, il Prestito maturerà interessi al tasso dell’8,0% annuo, pagabile trimestralmente e scade il 1° ottobre 2022. L’Accordo prevede il pagamento anticipato degli importi prelevati dai proventi netti ricevuti da Fire & Flower su l’esercizio dei Warrant Serie B detenuti da ACT che diventeranno esercitabili da ACT a partire dal 1° gennaio 2022 fino al 30 settembre 2022. La Società intende utilizzare gli importi prelevati nell’ambito del Finanziamento per sviluppare ulteriormente la piattaforma digitale consumer nonché per finalità aziendali. Il Prestito è garantito dal patrimonio della Società.

Cresco Labs chiude l’acquisizione della società registrata verticalmente integrata Laureal Harvest

Cresco Labs (CSE:CL) (OTCQX:CRLBF), un operatore multistato verticalmente integrato e il primo grossista statunitense di prodotti a base di cannabis di marca, ha annunciato oggi la chiusura dell’acquisizione precedentemente annunciata della Società di Laurel Harvest Labs, LLC (“Laurel Harvest” o la “Transazione”). Laurel Harvest è un registrante clinico della Pennsylvania. Cresco Labs conclude l’acquisizione di un dispensario operativo con la licenza per aprire altri cinque dispensari e 52.000 piedi quadrati di coltivazione. Punti salienti della transazione: Circa 52.000 piedi quadrati di spazio di coltivazione/elaborazione indoor; Fondazione per ulteriori 52.000 piedi quadrati di spazio di coltivazione indoor; Un dispensario operativo a Montgomeryville; Un secondo dispensario a Scranton è attualmente in costruzione; Possibilità di aprire altri quattro dispensari in tutto lo Stato.

Select rivoluziona l’esperienza commestibile con Select X Bites

Curaleaf Holdings, Inc. (CSE: CURA) (OTCQX: CURLF), un fornitore internazionale leader di prodotti di consumo a base di cannabis, ha lanciato oggi Select X Bites, uno dei primi edibili sul mercato progettato per avere un inizio più rapido pur durando più a lungo con un effetto più forte, tutto reso possibile dall’ottimizzazione dell’assorbimento e della somministrazione delle molecole di THC. Select X Bites ha debuttato oggi alla Hall of Flowers e sarà presto disponibile in Arizona, Maine, Colorado e Nevada, con altri stati che seguiranno all’inizio del prossimo anno. L’ultima offerta di Select invita i consumatori di cannabis coraggiosi ed esperti a una nuova frontiera. Realizzata per gli “esploratori esperti” là fuori, questa formula contiene il pluripremiato olio di Select e introduce una tecnologia di incapsulamento proprietaria che imita la barriera lipidica naturale del corpo che ottimizza l’assorbimento del THC nel corpo a un ritmo costante e prolungato, risultando in un più forte e più lungo. Ogni porzione di Select X Bites contiene 10 mg di THC e sarà inizialmente disponibile in un cremoso sapore di vaniglia e arancia chiamato Orange Matter. Nei prossimi mesi, Select prevede di introdurre ulteriori gusti “fuori dal mondo”.

Fire & Flower acquisisce la consegna espressa di ananas per promuovere la strategia della piattaforma digitale di E-Commerce

Fire & Flower Holdings Corp. (“Fire & Flower” o la “Società”) (TSX: FAF) (OTCQX: FFLWF) e la sua consociata interamente controllata Hifyre™ Inc. (“Hifyre”), hanno annunciato oggi la stipula di un contratto definitivo accordo per l’acquisizione di Pineapple Express Delivery Inc. (“Pineapple Express”), la più grande società di consegna e logistica del Canada che serve il settore della cannabis (l'”Acquisizione”). Al completamento dell’acquisizione, Fire & Flower avrà tutti i componenti necessari nella sua attività per offrire un’esperienza completa di piattaforma tecnologica di consumo, supportata da una rete di oltre 100 negozi al dettaglio e consegna completa in giornata ai consumatori di cannabis

 

Dati tratti da

The Daily Marijuana Observer | Cannabis Investment News and More… (mjobserver.com)

Marijuana Investments Data base

https://www.dailymarijuanaobserver.com/marijuana-stock-database

 

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->