giovedì, Maggio 6

Bolivia: niente quarto mandato per Morales field_506ffbaa4a8d4

0

Il Presidente della Bolivia, Evo Morales (ora in carica per la terza volta), intendeva modificare la Costituzione per partecipare alle elezioni di un quarto mandato nel 2020, prolungando così il suo potere fino al 2025. Infatti nella nuova Costituzione, approvata nel 2009, è previsto invece un limite di massimo due mandati presidenziali per ogni Presidente.
Secondo i dati della commissione elettorale, unnoschiacciante sta vincendo contro la sua proposta di modifica, ottenendo il 67% dei voti, contro il 33% dei ‘si’: si tratta comunque di risultati non definitivi. Bisognerà attendere ancora qualche giorno per conoscere il risultato ufficiale, quando i dati saranno diffusi dal Tribunale supremo elettorale. Se queste proiezioni venissero confermate, sarebbe la prima sconfitta politica di Morales, sconfitta forse causata proprio da una serie di scandali di corruzione che lo vedono protagonista (di cui il più grave riguarda l’ex compagna Gabriela Zapata, nominata alto dirigente di una compagnia edile cinese).
Stando agli exit poll disponibili, il ‘no’ alla modifica costituzionale avrebbe ottenuto il 52,3% dei suffragi a fronte del 47,7%, sostenitori del sì. Morales, d’altro canto, aveva previsto una vittoria con il 70% delle preferenze.

 

(video tratto dal canale YouTube di AFP news agency)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->