Bolivia: manifestanti disabili si scontrano con la polizia

La scorsa settimana decine di disabili su stampelle e sedie a rotelle si sono scontrati con la polizia antisommossa a La Paz, capitale della Bolivia, mentre manifestavano per richiedere un aumento dei benefici e un miglioramento dell’assistenza statale nel Paese. Il gruppo formato da 150 persone fra disabili e loro familiari, ha percorso più di 230 km per tutto il Paese per fare pressione sul governo ed aumentare i loro benefici statali.

Sono stati utilizzati anche spray al pepe e gas lacrimogeni da parte delle forze dell’ordine per fermare i manifestanti prima che raggiungessero il legislatore ed il palazzo presidenziale, per consegnare una petizione parlamentare che richiede la triplicazione del contributo statale: aumentando così i miseri 1000 boliviani (pari a $ 144) al mese di sussidio statale per i disabili. I manifestanti hanno cercato di sfondare le linee utilizzando le loro stampelle e sedie a rotelle, ma sono stati costretti di nuovo in una mischia causata dalla polizia in cui diverse persone sono rimaste ferite e quattro sono state arrestate.

Uno dei manifestati ha commentato: «Siamo venuti qui pacificamente come persone disabili, ma purtroppo la polizia ha usato acqua sporca su di noi, che ha reso i nostri vestiti, beni di consumo e oggetti personali bagnati».

Gli organizzatori della protesta hanno poi dichiarato uno sciopero della fame.

 

 

 

 

 

(video tratti dai canali YouTube di ODN e No Comment TV)