mercoledì, Ottobre 20

Bolivia, disabili appesi ad un ponte per protesta

0

Un gruppo di disabili attivisti si sono appesi ad un ponte con le loro sedie a rotelle in segno di protesta, per lanciare un drammatico messaggio al Governo Boliviano. Il gruppo spera di aumentare la consapevolezza circa il modo in cui le persone con disabilità sono maltrattate nel Sud America.

Il Governo ha stanziato 900.000 dollari in favore delle persone affette da disabilità, metà versate in rate mensili al cittadino e l’altra metà attraverso progetti finanziati. I manifestanti infatti protestano perché tutto ciò non è affatto sufficiente, chiedendo che la quota mensile ricevuta sia aumentata almeno a 70 dollari (circa 65 euro).

I manifestanti dichiarano che si rivolgeranno presto al Presidente Evo Morales. “Purtroppo dal momento che non abbiamo avuto una risposta da parte del Governo, abbiamo dovuto prendere queste misure estreme“, ha dichiarato uno dei manifestanti, Alberto Salazar, a un’emittente locale.

Ma settimane di protesta non hanno ancora portato a nulla.

(video tratto dal canale YouTube BBC News)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->