martedì, Settembre 21

Bersani e la minoranza Pd, modificare art. 2 ddl Boschi Regione Veneto ricorre contro legge "buona scuola"

0
1 2


Riprende ufficialmente l’iter delle riforme con le riunioni delle commissioni Affari Costituzionali e Giustizia, rispettivamente per la riforma costituzionale e per le unioni civili, mentre passano a carico dello Stato le spese nei tribunali. Continuano le schermaglie maggioranza-opposizione, nella stessa maggioranza fra Partito Democratico e Area Popolare e all’interno dello stesso Pd, sull’articolo 2 del disegno di legge Boschi che modificherebbe la composizione del Senato. Intanto la regione Veneto presenta ricorso alla Consulta contro la “buona scuola”. Migrazioni, 40 mila profughi presenti in Italia verranno rilocati nell’Unione Europea, Francia e Germania ne accoglieranno circa la metà, il Viminale annuncia un piano per ricevere altri 20 mila richiedenti asilo mentre il Governo si defila da sempre più probabili azioni militari in Siria per combattere l’Isis. Commemorazione dell’armistizio della Seconda Guerra Mondiale, a Porta San Paolo celebrazioni con il Capo di Stato Sergio Mattarella e il ministro della Difesa Roberta Pinotti. Sondaggio dell’Istituto Piepoli per Ansa, torna a salire leggermente il Pd, diversi gli scenari se il ballottaggio del secondo turno fosse contro Forza Italia,  Lega o il MoVimento 5 Stelle.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->