domenica, Settembre 26

Banner, affiliazioni o vendita di corsi online: i mille modi per monetizzare online Ecco le migliori opportunità di remunerazione per il tuo blog

0

Guadagnare grazie ad un blog è possibile. Lo è soprattutto se si conoscono le ‘regoledel mercato e le potenzialità del blog stesso e se, ovviamente, queste potenzialità vengono sfruttate appieno.

Il primo metodo che ci viene in mente quando si parla di guadagnare con un blog è quello dei banner. La remunerazione attraverso i banner pubblicitari avviene attraverso una serie di fattori come il traffico del sito, il posizionamento dei banner e così via.

Ovviamente più si ha un traffico elevato sul proprio blog, più alti saranno i guadagni derivanti dal banner. Tutto dipende, ad esempio, dai banner impressions che generano il traffico necessario per guadagnare bene.

In questo scenario sono diversi i formati di banner che si possono inserire sul proprio sito. Il banner tradizionale corrisponde, ad esempio, ad uno spazio al cui interno viene esposto una messaggio pubblicitario sotto forma di grafica e/o testo al quale viene collegato, mediante un link, una pagina del sito web dell’inserzionista.

Il banner di video advertising riguarda invece l’inclusione di un messaggio pubblicitario all’interno di un contenuto multimediale fornito dall’editore. Di questa categoria la forma più importante è quella del pre-roll, ossia di un annuncio che precede l’avvio del contenuto vero e proprio.

Nel caso di Rich Media parliamo di annunci pubblicitari che includono funzioni quali video, audio o altri elementi finalizzati ad incoraggiare gli utenti ad interagire col messaggio veicolato.

Nativo, invece, presenta messaggi pubblicitari all’interno del proprio sito web attraverso un formato grafico affine a quello utilizzato dai contenuti offerti dell’editore. Con Advertorial l’editore pubblica un contenuto (ad esempio un articolo) in cui parla dei prodotti e/o dei servizi forniti da un suo inserzionista mentre con l’e-mail marketing si crea un database di contatti cui inviare, dietro loro esplicito consenso, informazioni commerciali dei propri inserzionisti sono forma di annunci inseriti all’interno di comunicazioni periodiche.

Le affiliazioni

Il guadagno con le affiliazioni con le varie aziende offre aspetti molto interessanti per i vari blogger. Sono diverse le aziende di punta che permettono questo genere di attività, come l’affiliazione Eurobet dedicata ad esempio ai siti sportivi.

Con questa attività si stringe un accordo grazie al quale ogni volta che un utente clicca sul link del prodotto che sponsorizziamo e lo acquista o compie una determinata azione veniamo retribuiti. Si tratta di una tecnica molto interessante che permette di generare guadagni elevati. Ovviamente per arrivare ai traguardi più ambiti occorre essere appetibili per le aziende di maggior successo ed avere un certo numero di utenti giornalieri sul proprio blog. Il primo consiglio è quello di creare un blog per un pubblico di nicchia. La specializzazione, infatti, è considerata il metodo più efficace e veloce per ottenere autorità in quel determinato settore.

Con questa attività il guadagno può essere illimitato. Una campagna particolarmente efficace può portare guadagni davvero molto elevati. Ovviamente dipende tutto dai termini dell’accordo e da altri fattori. Alcuni programmi sono immediati, mentre per altri dovrete attendere una conferma dei venditori e delle stesse piattaforme prima di cominciare a sponsorizzare i prodotti.

Vendita dei corsi online

Internet ci insegna inoltre che è possibile guadagnare vendendo corsi online. Sempre più utenti si affidano infatti alla rete per specializzarsi nei vari settori ed è per questo che il mercato dei corsi online è diventato davvero molto florido nel corso degli ultimi anni. D’altronde sul web è possibile trovare un numero infinito di corsi online, di ogni tipologia, per ogni livello e per ogni profilo, nella maggior parte dei casi anche in maniera del tutto gratuita.

Quindi è bene tenere presente nella creazione del proprio contenuto e del proprio corso a pagamento che si deve offrire un prodotto con una marcia in più, migliore, innovativo e più completo rispetto ai corsi gratuiti disponibili. Il primo consiglio è quello di creare un corso in base alle proprie capacità e renderlo appetibile ad un gran numero di potenziali clienti. La bravura sarà nel trasferire la validità dei contenuti ai potenziali clienti, in un’ottica di valorizzarlo rispetto all’ abbondanza di offerta sul mercato. Per questo è importante partire dai contatti più stretti che hanno fiducia in ciò che proponiamo e per questo parteciperanno al corso.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->