lunedì, dicembre 17

Bali: la plastica inquina il mare indonesiano Un video allarmante è diventato virale sul web. A pubblicarlo, sui suoi profili social, Rich Horner, dopo aver concluso un’immersione a sud dell’isola

0

Un video allarmante è diventato virale sul web. A pubblicarlo, sui suoi profili social, Rich Horner, dopo aver concluso un’immersione a sud dell’isola di Bali, una delle località più colpite in un paese, l’ Indonesia, dove l’inquinamento dei mari è secondo solo a quello cinese. Invece che tra i pesci, nelle acque al largo di Manta Point, Rich Horner ha nuotato in un vero e proprio mare di plastica, tra i rifiuti.

E questo è chiaro vedendo il video che il sub ha postato su Facebook e Youtube. A poche ore dal post, diversi utenti hanno detto a Horner che i rifiuti si erano spostati, che la corrente li aveva portati altrove. «Purtroppo la plastica continua nel suo viaggio, verso l’oceano indiano, per ridursi lentamente in pezzi piccoli e piccoli, in microplastiche. Ma non se ne va», aveva risposto a malincuore Horner su Facebook.

(Video tratto dal canale Youtube Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore