martedì, Giugno 15

Balcani: le ferite della guerra non si rimarginano I Premier di Serbia e Bosnia invitano la popolazione alla calma dopo i recenti verdetti sui crimini di guerra

0

Si respira un clima di alta tensione nei Balcani dove Alexander Vucic, Primo Ministro della  Serbia, e Bakir Izetbegović, Premier della Bosnia Erzegovina, invitano rispettive popolazioni alla calma dopo le recenti sentenze del TPI riferite a due ex funzionari serbi, accusati di crimini di guerra durante le carneficine perpetratesi nel 1990, rispettivamente   Radovan Karadzic ,condannato a 40 anni di galera, e Vojislav Seselj rimesso in libertà. La popolazione bosniaca assieme a quella croata non accetta la sentenza riferita a Seselj, ritenendola un affronto alla memoria delle vittime della guerra civile. L’ex Jugoslavia è ancora scossa e segnata dai dolorosi eventi che devastarono il paese ed in particolare modo la città di Sarajevo, assediata da cecchini ‘fantasma’ che uccidevano chiunque entrasse nel loro campo visivo.

 

 

(Fonte video tratta da canale YouTube ‘AFP News‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->