domenica, Agosto 14

Azione di lobby sulla Difesa

0
1 2


Se queste attività sono trasparenti, sapremo chi sono gli ufficiali eletti e i burocrati rappresentanti del settore, compresi i lobbisti. In questo modo, saremo in grado di conoscere meglio la spiegazione razionale dietro una decisione politica specifica e di essere in una posizione migliore per valutarla. Solo così, facendo lobbismo legale e trasparente si ridurrà la portata della corruzione, non altrimenti.

Si può affermare che negli USA il lobbismo è un affare enorme e consolidato. Le attività di individui, consulenti, avvocati, associazioni, gruppi, ONG ed enti per esercitare la pressione sul governo sono protette dal diritto di appellarsi al primo emendamento della Costituzione americana e secondo una stima recente, il mercato del lobbismo negli USA vale 4 miliardi di dollari. Ogni anno il governo americano ammette circa 2000 lobbisti sulla base della loro esperienza. È interessante notare come molti di questi lobbisti siano ex membri del congresso, senatori e alti funzionari in pensione.

Ironicamente, mentre il lobbismo in India continua ad essere illegale, le aziende indiane desiderose di fare affari negli USA impiegano i lobbisti americani in maniera intensiva per promuovere i loro interessi nel mercato americano. Il governo indiano, inoltre, si è concesso questa pratica di volta in volta. È un segreto che c’era un tempo  quando esisteva una forte concorrenza tra India e Pakistan su chi assumesse il migliore, e più costoso, studio di lobbisti del distretto di Washington per perseguire i propri interessi.

Certamente,  non può esserci il lobbismo senza restrizioni. Negli USA, ad esempio, negli ultimi anni sono stati fatti dei tentativi per ridurre i conflitti di interesse. I lobbisti ora non sono tenuti a fornire benefici materiali alla gente che tenta di fare pressioni e se non viene datto nulla, allora queste cose vengono discusse in modo che la gente possa giudicare se i gruppi di interesse hanno cercato di guadagnare un’influenza indebita.

Oltre a legalizzare il lobbismo, il governo di Modi dovrebbe anche avere una serie di cose da fare e da non fare. Ma queste dovrebbero essere abbastanza ragionevoli. Il governo di Vajpayee nel 2002 ha giocato con l’idea di registrare i lobbisti, ma il processo di registrazione suggerito necessita di intermediari per fornire dati bancari, dettagli delle transazioni finanziarie e dichiarazioni di redditi di molti anni fa, cosa che i potenziali lobbisti hanno trovato non solo troppo ingombrante ma anche altamente invadente. Il risultato è stato che nessuno si è fatto avanti. Si spera che la lezione del 2002 venga ricordata da Parrikar nel mettere in pratica la sua promessa del 2014.

 

Traduzione di Roberta Cotroneo

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->