lunedì, Ottobre 18

Ayatollah Khamenei e la marcia per 'Arba'een'

0

Il leader iraniano si esprime sulla marcia avvenuta a Kabala definendo la celebrazione dell’Arba’een’ una manifestazione che è combinazione di fede, e di amore. Il leader Rivoluzione Islamica dell’Iran dice che la massa marcia verso la città irachena di Karbala per celebrare Arba’een è una combinazione di fede e di amore, e uno dei rituali divini.

Ayatollah Seyyed Ali Khamenei, leader della Rivoluzione Islamica, ha evidenziato l’enorme affluenza di persone provenienti da tutto il mondo in Iran per aderire a una delle manifestazioni che caratterizzano prima di tutte la Scuola del Profeta Maometto. Milioni di musulmani sciiti, dunque, provenienti da tutto il mondo stanno arrivando a Karbala per celebrare ‘Arba’een’. L’evento si tiene per celebrare quaranta giorni dopo l’anniversario del martirio dell’Imam Hussein, il terzo imam sciita. L’imam e i suoi compagni furono martirizzati in Ashura, il decimo giorno del mese lunare del Muharram nel 680 d.C. Furono condannati a morte nella battaglia di Karbala perché si rifiutarono di giurare fedeltà al sovrano, l’allora tiranno Yazid.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘PressTV News Videos’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->