Autore Denise Serangelo

Macron vuole la Libia di Roma L’improvviso e forte interesse francese si colloca perfettamente in contrasto con quella che è la linea politica italiana per il Paese ed il problema migranti
di

L’impellenza di Parigi nel voler proporre un piano risolutorio e proporsi come nuova figura di riferimento per la crisi nel Mediterraneo appare anacronistica perché proprio la Francia aveva gli strumenti per accorgersi, in passato, della tratta di esseri umani che si stava sviluppando nei territori in cui presta servizio

Natale, quando arriva è già terrorismo Il rischio di una recrudescenza delle violenze commesse dai seguaci dell’IS o di Al Qaeda è concreto. Ma la strategia si è evoluta
di

Di fatto le feste natalizie sono un momento in cui la sicurezza deve tenere alto il suo livello di attenzione perché se è vero che le organizzazioni terroristiche prediligono attentati più complessi, da porre in essere in periodi meno attenzionati, è altrettanto vero che i lupi solitari o cani sciolti non sono soliti seguire questa logica

Questa nuova Libia si deve fare e si farà! Alle pressanti questioni politiche sono sottese importanti decisioni in merito alla sicurezza del Paese
di

Ad oggi non si trova ancora una definizione più calzante per descrivere la situazione del Paese, la cui urgenza più impellente rimane un accordo che soddisfi sia il Governo riconosciuto di Tripoli che quello di Tobruk e che, dunque , conduca le parti verso la formazione di un Governo condiviso e stabile.