Autore Massimiliano Nespola

Il futuro è l’Europa e se non ce ne occupiamo, sarà forgiato da altri Riforme strutturali Ue: un quadro d’insieme nel colloquio con Donato Chiarini, quarant’anni di carriera in Commissione europea
di

l tema della riforme strutturali rappresenta il futuro della Ue. A giugno saranno in discussione alcuni punti fondamentali, che rientrano nell’alveo dell’eurozona in cui la Brexit si avvicina e che però prosegue lungo il percorso che vede all’attenzione dei media soprattutto aspetti economici

Relazioni Ue-Russia: tra ambizioni e velleità L’intervista a Francesco Randazzo, docente di Storia delle relazioni internazionali all’Università di Perugia e Marco Baldassari, docente di Storia delle istituzioni politiche europee all'Università di Parma
di

Il caso Skripal, le sanzioni commerciali e il correlato inasprimento dei rapporti sono elementi su cui porre la lente di ingrandimento, per via dei possibili effetti sull’Europa e sui principali Stati membri, delle conseguenti ripercussioni sia economiche che politiche

Allargamento Ue: le priorità per i Balcani Le giuste garanzie perché l'integrazione europea possa proseguire. L'intervista ai docenti Stefano Costalli e Mauro Campus, dell'Università di Firenze
di

Il colosso dell’informazione Bloomberg ha dedicato, nei giorni scorsi, un interessante articolo dal titolo “Behind the EU’s Cautious Courtship of the Balkans”   su quanto riguarda i Balcani occidentali e la loro adesione all’Unione Europea.

Riciclaggio: le modalità operative nella UE ‘Ndrangheta leader nel settore della droga, un vero e proprio 'utilitarismo mafioso'. A colloquio con Luigi Ciro de Lisi, Generale della Guardia di Finanza
di

‘La mafia cerca di mettere in atto tutte quelle operazioni che possano rendere un profitto, non tralasciando le truffe: è il cosiddetto utilitarismo mafioso. Rispetto a tali operazioni, purtroppo, oggi si assiste anche ad una partecipazione attiva degli imprenditori. E poi con i bitcoin occhio al cripto-pizzo’

[purchase_link id="268564" style="button" color="red" text="Acquisto"]
Moneta unica africana: il ruolo della Ue Un obiettivo da raggiungere gradualmente per assicurarne l'effiacia. L'intervista al prof. Umberto Triulzi (Sapienza) e all'europarlamentare Enrique Guerrero Salom (S&D)
di

Se n’è discusso nell’ambito della task force presidenziale ghanese, ad Accra, con la presenza del presidente del Togo, Faure Gnassingbe, del presidente del Niger, Mahamoudou Issoufou e del presidente della Costa d’Avorio, Alassane Ouattara.

Ue: verso i beni pubblici europei La proposta del ministro Padoan di inserire tale concetto nel bilancio comunitario. L’intervista a Franco Mosconi, docente di Scienze politiche e delle relazioni internazionali presso l’Università di Parma
di

Bene pubblico europeo: un concetto da definire per il suo inserimento nel prossimo bilancio comunitario. Ad affermare ciò è stato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, intervenuto il 19 febbraio

Rapporti Ue-Usa: per una win win situation Scenario diverso dal passato: prima multilateralismo, oggi accordi bilaterali. L'Intervista al prof. Luca Salvatici
di

‘Si spera che Trump eviti il confronto con l’Ue, del pari peso politico, ma cerchi di esercitare il suo predominio su Paesi come il Messico, la Corea del Sud, Paesi insomma più deboli. Guerra commerciale? Pensare di potersi muovere in maniera chirurgica è illusorio; andando a toccare qualsiasi pezzo, c’è il rischio che il quadro peggiori’

Intelligenza artificiale: i passi dell’UE Il piano istituzionale europeo e le pratiche per l'implementazione dell'I.A.
di

Per comprendere meglio quale sia la strategia dell’Unione europea rispetto all’Intelligenza artificiale, abbiamo intervistato Ida Cortoni, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, con esperienze di ricerca specifiche sul tema della digitalizzazione, presso l’Università di Roma La Sapienza, e Nicola Gatti, docente di Computer Science presso il Politecnico di Milano, vincitore nel 2011 del premio ‘AIxIA Marco Somalvico 2011’, ogni anno assegnato al miglior giovane ricercatore italiano in Intelligenza Artificiale.
[purchase_link id="268607" text="Acquisto" style="button" color="red"]

Vertice Unione Africana: il giorno dopo La collaborazione è la via maestra, tanto con l’UE, quanto con il resto del mondo. Il parere dei docenti Umberto Triulzi, Valeria Saggiomo e del ricercatore Bernardo Venturi
di

‘Soltanto una piccola parte dell’Europa istituzionale e delle istituzioni nazionali sono in grado di capire i problemi dell’Africa’. ‘Per combattere la corruzione serve un diffuso cambiamento di mentalità che può avvenire attraverso stimoli dall’alto’. ‘Basta alzare muri per arginare i problemi: bisogna cominciare ad elaborare politiche di cooperazione’

1 2 3 6