Autore Helodie Fazzalari

Cuba: alla vigilia delle elezioni Quelle di domenica 11 marzo saranno elezioni ‘sicure' per il Governo cubano, ne parliamo con Gordiano Lupi, editore di Edizioni Il Foglio
di

Il voto di domenica a Cuba, è una partita che si gioca tutta in funzione della ‘sfida’ finale del 19 aprile che vedrà l’elezione del nuovo Presidente. L’elezione dell’11 marzo suscita tra gli analisi non poche critiche, proprio per il suo essere, secondo alcuni, già ‘studiata a tavolino’.

Ecco come risponde la Cina ai dazi americani I dazi sulle importazioni imposti dagli USA, potrebbero scatenare una guerra commerciale tra le due maggiori potenze economiche globali, ne parliamo con Ross Feingold, analista e consulente politico di Taipei
di

La decisione del Presidente americano Donald Trump di introdurre dazi del 25% sulle importazioni di acciaio e del 10% su quelle di alluminio, ha suscitato non poche critiche a livello internazionale, dal Canada, alla Corea del Sud, al Messico alla Francia.

Turchia: ‘terzo incomodo’ in Africa per Occidente e Cina Erdogan punta ad incrementare l’influenza turca in Africa, ne parliamo con Asli Okyay ricercatrice IAI e Emre Caliskan, ricercatore della Oxford University
di

Le frequenti visite di Erdogan in Africa sono un chiaro segno che la Turchia sta cercando di incrementare la sua influenza nella regione. Questo è ciò che emerge anche dalla dalla seconda conferenza ministeriale tenutasi lo scorso febbraio a Istanbul tra il ministro turco degli Affari esteri, Mevlet Cavusoglu, i suoi omologhi africani

Africa: più studenti, più disoccupati L’istruzione alla base della nuova leadership africana, ma anche della crescita della disoccupazione. Ne parliamo con Martin Rose socio del Prince Waleed bin Talal Center degli Studi Islamici presso Università di Cambridge
di

I Paesi africani, negli ultimi anni, hanno iniziato ad investire maggiormente sull’istruzione, primo fra tutti il Marocco che spende il 26% del suo bilancio statale sull’istruzione.

Egitto: la nuova sfida Europea Diversi i fattori che minacciano la stabilità dell’Egitto, ma, l’Europa può intervenire. Ne parliamo con Abdel Ghafar, socio del Brookings Doha Center
di

L’ Egitto rappresenta un ‘punto strategico’ per l’Unione Europea per il controllo dell’immigrazione illegale attraverso il Mar Mediterraneo, per la lotta al terrorismo e per la risoluzione dei principali conflitti che hanno devastato Paesi mediorientali come la Libia, la Siria e lo Yemen.

Mexico-USA, ciò che si ‘nasconde’ al confine Atti vandalici, detenzioni arbitrarie, migranti irregolari e tutto ciò che accade al confine tra Usa e Messico. Ne parliamo con Madeleine Penman, ricercatrice di Amnesty International per il Messico
di

Aumenta il numero di migranti morti al confine tra Stati Uniti e Messico. L’agenzia delle Nazioni ‘Unite International Organization for Migration’ (IOM) ha registrato che, durante il primo anno della presidenza di Donald Trump, anche se gli arresti sono diminuiti, sono morti, 412 migranti

Africa-Nord Corea, il rapporto che finanzia il nucleare Continuano le relazioni tra Corea del Nord e Paesi africani. Ne parliamo con Grant T. Harris, direttore senior per gli affari africani e Daragh Neville, responsabile dei progetti del programma Africa di Chatham House
di

La comunità internazionale deve trovare un modo per aggirare questo problema. Queto che sta permettendo alla Corea del Nord di sopravvivere, e ci vorrà un approccio dedicato

Venezuela: petrolio, unica via di salvezza? Potrebbero le energie rinnovabili salvare il Paese da un’imminente collasso? Ne parliamo con Fabio Bassan, Professore Ordinario di Diritto Internazionale, presso il Dipartimento di Studi Aziendali all’Università Roma Tre.
di

Una grossa fetta di questa profonda crisi è certamente legata allo sfruttamento delle risorse energetiche: i vari governi hanno investito sulle esportazioni di greggio, tralasciando, ad esempi, gli investimenti  quelli sulle energie rinnovabili.