Autore Gabriella Peretto

Afghanistan: tutti i minerali dei talebani Depositi di minerali strategici valutati in circa 1 trilione di dollari, e la corsa mondiale alla transizione verso l'energia pulita, hanno il potenziale per far decollare l'Afghanistan e portarlo ad essere uno dei centri minerari più importanti al mondo
di

Di questi minerali tutti hanno bisogno. Ma la Cina sembra essere la sposa predestinata. Un matrimonio che s’ha da fare. Per i talebani un colpaccio. Per Pechino un asset geostrategico straordinariamente rilevante

Afghanistan, il nuovo 'Grande Gioco': Pechino consapevole, attratta, cauta
Afghanistan, il nuovo ‘Grande Gioco’: Pechino consapevole, attratta, cauta La Cina vorrà occupare lo spazio lasciato vuoto dagli USA in Afganistan? La Cina sa dover di assumere un ruolo politico più attivo, ma c'è grande cautela nel farsi risucchiare in questa sorte di vortice. A Pechino hanno ben chiaro in mente l'Afghanistan come una 'trappola strategica'
di

Il ‘Global Times’ è esplicito: la Cina aiuterà l’Afghanistan a raggiungere la pace e sarà impegnata nella ricostruzione quando nel Paese ci saranno le condizioni di sicurezza adeguate. Non c’è fine ai giochi in Afghanistan. Un nuovo ‘Grande Gioco’ è appena iniziato

Afghanistan: cimitero degli imperi
Talebani: organismi resilienti, geneticamente non modificati
Africa occidentale: l’Eco può aspettare La Economic Community of West African States (ECOWAS), ha deciso il rinvio dell'unione monetaria e valutaria e del lancio della moneta unica, l'Eco. Troppi gli ostacoli alla convergenza macroeconomica tra i 15 Paesi della comunità
di

L’attuazione è ora provvisoriamente fissata per il 2027. Secondo gli esperti non è detto che vi siano ancora altri passaggi intermedi, visto che i problemi di una moneta unica per l’area sono ancora troppo importanti

Tunisia: tranquilla andatura da crociera per Saied Dopo una settimana, nessuna vera opposizione, né interna né internazionale, si è mossa contro la mossa del Presidente Kais Saied. Non è impossibile che Saied riesca a stabilire un nuovo status quo
di

In non pochi settori della società tunisina piace il potere nelle mani di un uomo forte. I vicini nordafricani, come gli Stati arabi del Golfo, ma anche l’Europa e gli USA non hanno motivi per opporsi, e a Turchia e Qatar non conviene

Cina – Talebani: matrimonio tra pragmatici Pechino accoglie la delegazione dei talebani definendoli «una forza militare e politica fondamentale». I talebani da parte loro rilasciano ampie assicurazioni circa la protezione degli investimenti cinesi in Afghanistan e il non appoggio ai separatisti dello Xinjiang
di

I talebani sanno di aver bisogno sia dei quattrini cinesi, sia della copertura politica che Pechino può garantire loro. I cinesi hanno bisogno di fare affari in Afghanistan e di non essere disturbati dagli uiguri

L’interventismo in Medio Oriente e la narrativa occidentale bugiarda Uno studio che Quincy Institute for Responsible Statecraft rileva che non esiste un singolo attore interventista, ma un insieme di interventisti in competizione, e tutti, ad esclusione dell'Iran, sostenuti dagli Stati Uniti
di

C’è, nella regione, qualche Stato o blocco di Stati particolarmente destabilizzante? No, nemmeno l’odiatissimo Iran, il quale è stato interventista quanto le altre maggiori potenze della regione, e a tratti meno di queste. Nessuna della potenze ha mani pulite