Autore Giulia Di Marcantonio

Cile-Perù, tutte le abilità politiche di Papa Francesco per una visita ‘non semplice’ Il Pontefice e la corruzione, gli scandali di abusi sessuali, le popolazioni indigene e poca credibilità
di

L’obiettivo del Pontefice sarà quello di ripresentare la Chiesa come Istituzione vicina ai propri fedeli, rimediando alla perdita di credibilità che l’Istituzione ha subìto negli ultimi anni e al fallimento democratico nei Paesi visitati

Libia: il petrolio continuerà a fare la differenza tra guerra e ricostruzione Abbiamo analizzato i diversi attori alla luce dell’esplosione di ieri insieme a Umberto Porfazio
di

Ieri, 26 dicembre, è esploso l’oleodotto al-Zuqut del terminal di Al-Sidra, vicino il villaggio di Maradah in Cirenaica. Ad esplodere sarebbe stato un oleodotto gestito da una sussidiaria della Al-Waha Oil Company che collega i giacimenti petroliferi del bacino di Marada con il porto petrolifero di Sidra. 

Catalogna: il voto e la frattura della società Matteo Villa, ricercatore per l’Area Europea dell’ISPI analizza la situazione politica ormai paralizzata
di

Elezioni 21-D, la Catalogna torna a far parlare di se i media internazionali e spagnoli.  Le elezioni di ieri, però, non hanno portato alcun cambiamento effettivo. Infatti, i partiti indipendentisti hanno perso solo lo 0,4% dei voti, e continuano ad avere la maggioranza in Parlamento.

Ohibò! la politica estera fa notizia in Italia! parola dell’ISPI Come, quanto e perché la geopolitica è entrata nella dieta informativa dell’italiano. C’è lo spiega Arturo Varvelli, ricercatore e Direttore del Programma per il nord Africa dell’ISPI
di

Tre fasce d’età si interessano all apolitica internazionale, i giovani e gli adulti dai 25 ai 34 anni, e gli over -55. Crescono i diciottenni. Nel 2016, il 26% degli italiani si interessava alle notizie internazionali, mentre quest’anno si è registrata una crescita dell’8%, che vede, quindi, il 34% del popolo italiano interessato a riguardo.

Iran -Turchia: tra cooperazione e competizione regionale La lettura strettamente geopolitica dell’incontro bilaterale tra Turchia e Iran del Professor Federico Niglia
di

Ieri, 20 dicembre, si è tenuto Baku -la capitale azera- il quinto incontro trilaterale tra Ministri Esteri di Turchia, Mevlut Cavusoglu, Iran, Mohammad Javad Zarif, e Azerbaijan, Elmar Mammadyarov. L’incontro di ieri, a differenza dei precedenti, si è svolto in un clima geopolitico regionale  molto più teso.