Autore Virgilio Carrara Sutour

TAP: se la trasparenza finisce sottoterra Diversificazione energetica, interesse nazionale e istanze locali, impatto ambientale: il Corridoio del gas è tutto questo. Come riportare sui tavoli italiani un dibattito ridotto ai minimi termini?
di

«Uno dei progetti infrastrutturali più strategici e consolidati nel panorama europeo» e «una nuova risorsa di gas per uso domestico e industriale, che aumenterà la sicurezza degli approvvigionamenti energetici nell’area interessata».

Human Rights Council: l’Italia nel mondo (e i ‘compiti a casa’) Cosa implica, in oltre 60 anni di rapporti e alla terza elezione, far parte del Consiglio per i Diritti umani delle Nazioni Unite?
di

Il Ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha salutato l’esito positivo della candidatura italiana come  dimostrazione del «significativo e convinto apprezzamento dell’intera Comunità Internazionale per l’intenso e costante impegno dell’Italia a favore della tutela e della difesa dei diritti umani»

Politiche pubbliche e grandi opere: verso un orizzonte di democrazia? Il settore dei trasporti per leggere le disfunzioni della politica a partire dai costi che pesano sulla collettività. Intervista a Marco Ponti, Professore emerito di Economia applicata al Politecnico di Milano
di

Oltre ai timori per una ‘decrescita infelice’ espressi a più riprese dall’ ex-Sindaco di Torino Piero Fassino, le proteste sono arrivate dalla grande industria, dopo i ripensamenti del Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli sull’avanzamento dei lavori per la linea Torino-Lione.

La Libia senza volto: tra ‘ragion di Stato’ e logiche di spartizione Il rapporto italo-francese nelle pieghe della crisi libica. Intervista a Fabrizio Maronta, Redattore e Responsabile per le Relazioni Internazionali di ‘LIMES’
di

Le due giornate verteranno sul dialogo tra le rappresentanze libiche, a partire dal premier Fayez Serraj e i diversi attori internazionali, ricercando un «approccio inclusivo», essenziale a definire le tappe di una futura stabilizzazione del Paese.  

Cannabis light: una questione di certezza Possiamo bilanciare diritto alla salute, ordine pubblico e correttezza contrattuale? Verso un modello italiano valido per l’Europa. Risponde Giacomo Bulleri, Avvocato del Foro di Livorno, esperto del settore
di

La necessità di tutela dell’ordine pubblico. È chiaro che, per l’agente preposto al controllo, c’è un’evidente difficoltà a riconoscere la canapa legale da quella illegale, dal momento che, a prima vista, non possono essere distinte l’una dall’altra.

1 2 3 15