martedì, Maggio 18

Aung Suu Kyi e le sorti del Mihamar

0

Il Capo dell’opposizione birmana Aung San Suu Kyi ha dato il via una campagna per la prima elezione generale libera dopo la fine del regime militare dicendo che sarebbe una svolta cruciale e ha invitato la comunità globale per monitorare i risultati. In un messaggio video pubblicato sul suo Lega nazionale per la pagina (NLD) di Facebook di democrazia, Suu Kyi ha detto che l’elezione dell’8 novembre elezione deve essere “ancora più importante” perché rappresenterebbe il periodo di transizione che segue al regime stesso e deve essere diverso da esso.
Per la campagna elettorale Aung San Suu Kyi ha chiesto maggiore controllo dei sondaggi nazionali, a causa delle prossime elezioni di novembre.

L’NLD si aspetta di vincere le elezioni, che segna un importante cambiamento nel panorama politico del Myanmar, dando la piattaforma di attivisti democratici chiuso fuori della vita pubblica durante quasi mezzo secolo di rigoroso regime militare che si è concluso nel 2011. Il NLD ha vinto le elezioni generali nel 1990, ma la giunta non ha riconosciuto il risultato. Per la prima volta da decenni, il nostro popolo avrà una reale possibilità di portare un vero cambiamento“, ha detto Suu Kyi. Questa è una possibilità che non possiamo permetterci di lasciare scivolare. Una transizione graduale e tranquilla è quasi più importante di una elezione libera e giusta“, ha aggiunto Suu Kyi, che indossa un abito verde birmano tradizionale con una sciarpa rosa.

La campagna inizia a poco meno di un mese che uno dei principali contendenti presidenziali e avversario del presidente Thein Sein, presidente del parlamento potente Shwe Mann, è stato rimosso come capo del partito di governo in una drammatica riorganizzazione dell’establishment politico. La stretta relazione del signor Shwe Mann con Suu Kyi è stata guardata con sospetto dai militari. La mossa di Mr Thein Sein ha alimentato i timori che il suo governo ei suoi alleati si opporrà a qualsiasi tentativo di spingerle dal potere, anche se l’opposizione vince profumatamente. Ci stiamo preparando al cambiamento, osservando ciò che accadrà prima delle elezioni, durante le elezioni, e, soprattutto, dopo le elezioni“, ha detto Suu Kyi. Il premio Nobel si riunirà suoi sostenitori giovedì nella regione Kayah orientale dove potente Ministro del presidente dell’Ufficio Soe Thein, l’architetto delle riforme economiche di Thein Sein, è in corsa per un seggio alle elezioni. Il suo aspetto è un gesto di fiducia che la LND può sconfiggere più stretti sostenitori del presidente e della loro sentenza, Unione Solidarietà e Sviluppo partito dei reduci di guerra (USDP). Il voto determinerà i rappresentanti del parlamento bicamerale e camere regionali per il termine di cinque anni. Le classi superiore e inferiore saranno entrambe nominate da un candidato alla presidenza, il quale deve garantire il sostegno della maggioranza dei membri, e l’esercito – che in base alla costituzione giunta-redatta in possesso di un quarto dei seggi – nominerà un terzo. Il Parlamento sarà poi per quale votare dei tre candidati il quale sarà il presidente e il presidente formerà il governo. E ‘davvero il presidente e l’amministrazione del presidente, piuttosto che il più grande partito in parlamento, che determina che cosa succede dopo nel processo di riforma.Questa è la vera domanda ha detto Richard Horsey, consigliere del Gruppo di crisi internazionale.

La costituzione esclude efficacemente che Aung Suu Kyi possa diventare presidente, anche se la LND vincesse come maggioranza, e desse anche l’esercito un veto sul cambiamento costituzionale. Il potere del Nld in parlamento dipenderà se esso avrà abbastanza membri di nominare un candidato alla presidenza per conto suo. Con poche sondaggi credibili nel paese impoverito, ciò non è chiaro.

I militari collegati al USDP, che è rappresentato da funzionari militari e civili che si sono ritirati dal diventare candidati, sarà il più grande avversario del NLD. Le ultime elezioni generali si sono svolte sotto il governo militare nel 2010 e ampiamente condannate come truccate in favore del USDP, che comprende i resti del regime e di business vecchi alleati, e si prevedeva di perdere un numero significativo di posti a sedere. Suu Kyi era agli arresti domiciliari al momento dei voti del 2010 e il suo partito non vi ha preso parte, ma è stata rilasciata sei giorni dopo. L’NLD ha accettato di aderire al sistema quasi-civile, nel 2012 e poi ha vinto 43 seggi in parlamento in elezioni suppletive. Suu Kyi è in corsa nella circoscrizione di Kawhmu, una città del sud del delta al di fuori della città più grande, Yangon.

(tratto dal canale ‘Youtube’, con video dell’emittente ‘Sponto News’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->