venerdì, Ottobre 22

Attentati di Parigi: potrebbe intervenire la Nato?

0
1 2 3


Dobbiamo, inoltre, chiederci dove risieda la vera forza di IS/Daesh che del Nuovo Terrorismo Insurrezionale è punto di riferimento. Non nell’uso esclusivo dell’ideologia fondamentalista di un Islam radicale -non basterebbe quella a muovere migliaia di giovani- bensì tramite le leve della rivoluzione sociale, della giustizia, della ridistribuzione della ricchezza, la nazionalizzazione delle risorse: una società giusta.
La difficoltà nel riuscire a contrastare efficacemente questo fenomeno, al di là dell’abbattimento di un Governo insurrezionale attraverso l’uso legittimo della forza militare, risiede nella grande capacità attrattiva di un IS/Daesh alimentato da una profonda, cieca e violenta ideologia, nei confronti di una generazione che vive nel disagio e cha va ad alimentarne le fila. Ecco questa, in estrema sintesi, la vera forza di IS/Daesh, quel fenomeno apparentemente inarrestabile che attrae le più giovani e deluse generazioni di musulmani, sia che provengano dai paesi arabi, sia che siano europei di seconda, o terza, generazione. È ciò che avviene oggi, dall’Afghanistan, alla Siria, alla Libia… all’Europa.

È un dato di fatto che il fenomeno e premium brand IS/Daesh abbia ampliato le proprie capacità operative parallelamente a quelle comunicative e mediatiche. Analizzando lo sviluppo del fenomeno attraverso la prospettiva del ‘tempo’ e dello ‘spazio’, è essenziale che i decisori acquisiscano la consapevolezza che per contenere, contrastare e sconfiggere IS/Daesh è prima di tutto necessario agire ovunque questo esista, affrontandolo come una minaccia di natura transnazionale e globale: dunque è necessario un intervento militare finalizzato a distruggerlo nella sua essenzastatale’, benché questo non sarà sufficiente senza un’azione responsabile sul piano politico e, ancor più, su quello sociale, laddove IS/Daesh è invece molto forte. È altresì imprescindibile non commettere l’errore di analizzare gli eventi violenti nell’intera area MENA e quelli in Europa come fattori tra di loro separati: ogni evento, sebbene non coordinato, è parte di un ampio piano politico basato su principi ideologici, rivoluzionari e distruttivi. Questa è la natura del ‘Nuovo Terrorismo Insurrezionale’, di cui IS/Daesh è apripista.

Sono dunque prevedibili altre analoghe operazioni in Europa? Sì. Quella portata a compimento è innegabilmente un’azione di successo sui piani mediatico, politico, psicologico e su quello della sicurezza; un successo che potrebbe portare a un tentativo di replica anche in Italia, in occasione del Giubileo di Roma  -in calendario dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016-; e questo indipendentemente dagli effetti diretti sul ‘campo di battaglia’, o dal numero dei morti, poiché il terrore agisce sfruttando la capacità di amplificazione mass-mediatica della paura. Il semplice tentativo è già di per sé un successo e il terrorismo, almeno sul breve periodo, vince sempre.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->