venerdì, Settembre 24

Arriva l’Ipad low cost per le scuole E' libro, quaderno, enciclopedia insieme, con uno spazio gratuito da 200Gb sul cloud dove salvare tutto

0

E’ alla Lane Tech Prep High School di Chicago, una delle più antiche e grandi scuole pubbliche della metropoli Usa, che Apple ha scelto di presentare le novità in campo education. Tra queste un iPad low cost al prezzo di 359 euro per le scuole.

Il nuovo iPad è libro, quaderno, enciclopedia insieme, con uno spazio gratuito da 200Gb (per docenti con ID Apple) sul cloud dove salvare tutto, e tante app. Dentro c’è tutto quel che serve per organizzare la lezione in condivisione, rivedere i compiti, monitorare il grado di apprendimento degli studenti.

Con Schoolwork, gli insegnanti possono avere una panoramica sulle prestazioni scolastiche di ogni alunno e possono verificare le attività svolte e i miglioramenti raggiunti. Mentre per lezioni, ripasso e altro ci sono le app didattiche.

«Pensiamo che aiutare gli insegnanti a fare conoscere e usare le nuove tecnologie sia un nostro dovere. Siamo convinti che la tecnologia può diventare tutt’uno con l’arte e la creatività per dare una chance in più agli studenti, attraverso la collaborazione e il divertimento», ha detto Tim Cook di Apple.

(video tratto dal canale Youtube di Usa Today)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->