mercoledì, Aprile 14

Armenia: nuova domenica di proteste Domani, infatti, 1 maggio, il Parlamento armeno dovrà scegliere il nuovo primo ministro dopo le dimissioni

0

In Armenia, nuova domenica di proteste: a scendere in piazza, bloccando le strade della capitale Yerevan, i sostenitori del leader dell’opposizione, Nikol Pashinian,  a due giorni da un voto importante che potrebbe vederlo arrivare alla presidenza.

Domani, infatti, 1 maggio, il Parlamento armeno dovrà scegliere il nuovo primo ministro dopo le dimissioni, di qualche giorno fa, di Serž Sargsyan che guidava il paese da 10 anni.  Sargsyan si era trovato costretto a lasciare dopo le grandi manifestazioni che, capeggiate proprio da Pashinian, nelle ultime settimane, si erano moltiplicate nel paese.

Pashinian ha ricevuto il sostegno di altri due partiti, ma gli mancherebbero ancora 6 voti dei 53 di cui ha bisogno per ottenere la maggioranza. Oggi, il Partito repubblicano, che ha 58 seggi, farà sapere quale sarà la sua decisione.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->