sabato, Aprile 10

Ancora fango per Marina (Brasile) Difficili le ricerche dei feriti e anche dei dispersi, con numero che cresce man mano che passano le ore

0

Proseguono le operazioni di soccorso e ripristino operate dalle squadre di tutto il Brasile, che faticano a raggiungere i villaggi devastati dalla colata di fango seguita allo scoppio di due dighe vicine a un’importante miniera, giovedì scorso. La colata di fango ha raso al suolo più di 80 chilometri della valle della città di Marina e ha spinto i funzionari ad aspettarsi un numero di vittime ancora più alto. In una conferenza stampa tenutasi, questo sabato a Marina, il sindaco Duarte Junior ha detto, che continuano le ricerche dei 23 dispersi, tra cui 13 lavoratori della miniera di Samarco. Restano ancora incalcolabili i danni economici provocati su un territorio così vasto. Sotto i riflettori riemerge il sospetto di un consumo sconsiderato del suolo, e della speculazione edilizia, principali fattori del dissesto idrogeologico.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘CCTV’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->