domenica, Aprile 11

America Latina e Caraibi contro i crimini ambientali?

0

In occasione del vertice COP21 l’America Latina e i Caraibi hanno proposto di creare un tribunale internazionale legato alla lotta ai crimini ambientali. L’emittente televisiva francese ‘TV5Monde‘, nell’ambito della conferenza mondiale sui cambiamenti climatici, ha intervistato Rafael Correa, Presidente della Repubblica dell’Ecuador. Dopo la visita di Parigi, il leader ecuadoriano ha auspicato la creazione di un tribunale internazionale per giudicare i crimini ambientali. Tra i Paesi promotori di una giustizia ambientale l’America Latina e i Caraibi. Correa ha detto che intende porre fine all’impunità delle imprese multinazionali ritenute principali responsabili dell’inquinamento del Pianeta. Esiste, dunque, un legame tra i problemi connessi alle risorse naturali e la guerra? La crescita illimitata è incompatibile con la tutela dell’ambiente? È il Nord disposto a pagare per il sud? A tutte queste domande Rafael Correa ha risposto illustrando il suo piano impegnato nella lotta per bilanciare lo sfruttamento delle risorse del Pianeta e la tutela dell’ambiente.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di  ‘TV5Monde‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->