venerdì, Settembre 24

Albania: forte ondata di maltempo e piogge 3.330 le case sommerse dall’ acqua. Quasi 25.000 i residenti in condizioni di difficoltà

0

Grandi disagi stanno vivendo diverse migliaia di cittadini albanesi nelle ultime ore. L’ ondata di maltempo ha infatti causato l’allagamento di una vasta area nel Sud del Paese dopo lo straripamento di un fiume. Questo ha reso urgente l’evacuazione di tutti i residenti. Secondo il ministro della Difesa oltre 100 famiglie che vivono nei pressi del fiume Vjosa, a circa 120 chilometri a Sud Est della capitale, Tirana, sarebbero già state evacuate.

Circa 3.330 sarebbero le case allagate, all’ interno di un’area di ben 3.016 ettari di terreni agricoli del tutto sommersi. Quasi 25.000 i residenti in condizioni di difficoltà. Vi sarebbe almeno una vittima, deceduta a causa dei temporali mentre 300 sarebbero le persone  rimaste ferite.  Tanto i porti quanto l’ unico aeroporto internazionale sono temporaneamente chiusi. Il Primo Ministro, Edi Rama, ha ha fatto sapere che 6.400 tra volontari, polizia e soldati stanno dando il massimo.

Nel frattempo le piogge sono diminuite così come il livello delle acque del fiume Vjosa, ma i danni sembrano già importanti: due ponti, a circa 30 chilometri a nord di Tirana, sarebbero crollati.  I soccorritori sono intervenuti a Argirocastro, Valona e Fier. Le scuole sono state chiuse in tutto il paese.

(Video tratto dal canale Youtube euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->