domenica, Maggio 16

Africa, sviluppo: realtà o illusione?

0

I programmi di sviluppo a livello internazionale non sono riusciti a trasformare del tutto la situazione economica dei Paesi africani. Dalla fine del 1990 diversi Stati hanno iniziato sviluppare iniziative per lo sviluppo con un quadro integrato che affronti la povertà, promuovendo lo sviluppo socio-economico nei singoli territori nazionali. Una valutazione critica sul che cosa non ha funzionato nella pianificazione degli interventi sul continente africano è stata fatta in occasione del panel riunito presso il Watson Institute for International and Public Affairs della Brown University. Attenzione particolare è stata riservata all’analisi socio politica, ed economica in Ghana, Nigeria, Sud Africa e Kenya fatta attraverso approccio qualitativo e comparativo, allo scopo di offrire programmi per lo sviluppo di tipo autoctoni. Si parla, appunto, di strategie di ‘homegrown’.

(Interventi degli esperti di Africa tratto dal cane ‘You Tube‘ dell’Istituto Waston per gli affari internazionali)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->