martedì, Novembre 30

Accordi strategici tra India e Iran field_506ffbaa4a8d4

0

Il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha annunciato che, durante la sua visita ufficiale a Teheran, India e Iran hanno raggiunto degli accordi che apriranno nuove strade importanti per l’India e per i Paesi coinvolti.

L’incontro tra i due leader, Narendra Modi e Hassan Rohuani, ha sancito una dozzina di accordi commerciali. Tra gli accordi, firmati lunedì, vi sono progetti infrastrutturali, partnership nel settore energetico, commercio bilaterale, scambio culturale e condivisione delle informazioni di intelligence.

L’accordo più importante è quello che riguarda l’investimento di 500 milioni di dollari, da parte dell’India, per lo sviluppo del porto Chabahar nel Golfo dell’Oman sulla costa sudorientale dell’Iran. Questo accordo rappresenta un’astuta contromisura allo sviluppo del porto di Gwadar, in Pakistan, sostenuto dagli investimenti cinesi. E’ chiaro, dunque, che l’India vuole conquistarsi un posto sul fronte dell’Asia Centrale e Meridionale, per sfidare la potenza cinese. Nel porto Chabahar, verranno costruiti due terminal e cinque posti di ancoraggio multicargo che saranno sviluppati da India Ports Global Private Ltd e dall’organizzazione portuale e marittima iraniana. L’importanza dello sviluppo del porto è, inoltre, economica e strategica per l’India: grazie a questo porto, il Paese riuscirà anche ridurre i costi di trasporto di petrolio iraniano, di cui l’India è tra i maggior acquirenti (si calcolano 400 mila barili al giorno); inoltre, grazie a questo porto, l’India potrà garantirsi un facile accesso negli Stati del Caucaso e nell’Asia centrale e un aumento degli scambi commerciali con Iran, Afghanistan, paesi dell’Asia centrale e Russia. L’accordo sul porto di Chabahar è stato ‘perfezionato’ da un ulteriore accordo tripartito di transito e trasporto tra Afghanistan, India e Iran.

Tra i molteplici accordi, firmati tra i due Paesi, un altro prevede lo sviluppo di una rete stradale in Iran, grazie alla quale l’india potrà avere facile accesso all’Afghanistan, attualmente raggiungibile solo attraverso il Pakistan, che ostacola la comunicazione e il passaggio.

Accordi tutt’altro che banali, insomma. Si tratta di decisioni strategiche che garantiranno benefici su entrambi i fronti. L’India e l’Iran, confermano ancora una volta il loro sodalizio, che prosegue da anni nei settori dell’aerospaziale, delle tecnologie, del petrolchimico e della cooperazione bancaria.

Rouhani ha dichiarato che «il documento e l’accordo firmato oggi non ha solo un significato strettamente economico, ma ha una forte valenza politica. Non escluderà alcun paese e il lavoro svolto da queste tre nazioni porterà benefici all’intera regione, in particolare a favore della stabilità e della pace regionale».

(Video tratto dal canale Youtube: ABP news)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->