lunedì, Giugno 14

7000 scarpe contro le stragi armate nelle scuole Usa Sono state esposte sul grande prato antistante al Congresso americano proprio per sollecitarlo ad approvare la riforma sulla libera vendita di armi ai cittadini

0

Protesta dall’alto valore simbolico quella andata in scena ieri a Washington davanti al Campidoglio. Sette mila paia di scarpe, che rappresentano i bambini uccisi dalla violenza armata dalla sparatoria Sandy Hook Elementary School nel 2012 in poi, sono state esposte sul grande prato antistante al Congresso americano proprio per sollecitarlo ad approvare la riforma sulla libera vendita di armi ai cittadini.

La protesta delle scarpe è stata organizzata dal gruppo di attivisti Avaaz. I sopravvissuti alle sparatorie Parkland sono stati espliciti sui social media, sostenendo un controllo più severo delle armi. Gli studenti hanno organizzato una marcia per il 14 marzo con 17 minuti di silenzio per ogni vittima, sponsorizzata con l’hashtag #NationalStudentWalkout, e una ‘Marcia per le nostre vite’ a livello nazionale per il 24 marzo, per richiedere con ancora più forza al Congresso di approvare nuovi regolamenti sull’uso e gli acquisti di armi.

(video tratto dal canale Youtube di VOA Student Union)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->