venerdì, Maggio 7

31 Dicembre: Sera field_506ffbaa4a8d4

0

beat

31 Dicembre 1970: i Beatles si sciolgono definitivamente. A distanza di vari decenni dall’addio alle scene (per intraprendere le carriere da solisti), i Beatles, il gruppo musicale di maggior successo nella Storia della Musica,  vantano ancora oggi un enorme seguito con numerosissimi fanclubs in varie parti del mondo. La loro storia ebbe inizio il 6 luglio 1957. quando  a Liverpool, il sedicenne John Lennon invitò i suoi compagni di scuola Paul McCartney, George Harrison ad unirsi al suo gruppo musicale. Fu Nel 1960 durante la loro prima tourneè ad Amburgo, che il gruppo si esibì con un contratto a nome “The Beatles”, ottenendo un successo tale da attirare l’attenzione del pubblico anche in patria. Firmato un contratto con la EMI Records, il 4 settembre 1962 i Beatles incisero il loro primo album, con alla batteria Ringo Starr.  Love Me Do venne pubblicata come singolo, ma fu il loro secondo 45 giri a ottenere il successo maggiore: Please Please Me  raggiunse il primo posto della Hit parade inglese e fu  il primo delle innumerevoli hits firmate Lennon-McCartney, Il 1963 rappresentò l’anno in cui esplose la popolarità del gruppo grazie alle apparizioni televisive e alle tourneè. La loro immagine innovativa, la pettinatura, i vestiti, conquistarono un enorme seguito tra gli adolescenti inglesi: ebbe inizio la beatlemania dove orde di ammiratori e ammiratrici vennero colti da forme di isterismo durante i loro concerti, perennemente accompagnati da urla assordanti che rendevano difficile l’ascolto dei brani. Nel giugno del 1965, nel pieno della loro carriera, la Regina Elisabetta II decise di insignirli della carica di ‘Membri dell’Ordine dell’Impero Britannico’, per i loro meriti in campo non solo musicale, ma culturale e sociale. Logorati da anni di tournée, i Beatles decisero che la loro ultima esibizione dal vivo sarebbe stata al Candlestick Park di San Francisco, il 29 agosto del 1966 e il 1º giugno del 1967 fu pubblicato il disco considerato da molti il più importante della storia del rock: Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Il 25 giugno registrarono  All You Need Is Love che venne lanciata in mondovisione durante la prima trasmissione internazionale televisiva via satellite, divenendo così  l’inno dei figli dei fiori e della Summer of Love.  I sempre più frequenti dissidi interni, portarono il gruppo alla decisione di sciogliersi, pubblicando però prima un album di addio, un testamento della loro eredità cultirale e musicale.  Nacque così l’album Abbey Road che conteneva capolavori quali Come TogetherHere Comes the Sun e Something.

marsh4

31 Dicembre 1951: cessano gli aiuti all’Europa stanziati nel ‘Piano Marshall’Definito anche ‘Piano per la Ripresa europea’  fu realizzato dal Governo degli Stati Uniti alla  fine della Seconda Guerra Mondiale. Il suo obiettivo era mettere in atto una serie di aiuti economici e umanitari volti alla ricostruzione di un Europa rimasta paralizzata dalla fine del conflitto mondiale. Durante un discorso tenutosi all’Università di Harvard il 5 giugno 1947, l’allora Segretario di Stato statunitense George Marshall, affermò che l’Europa avrebbe avuto bisogno, almeno per altri 3-4 anni, di ingenti aiuti per evitare un ulteriore deterioramento delle condizioni politiche, economiche e sociali, che avrebbero causato un ulteriore crollo, dando inizio ad anni di collaborazione tra i due continenti. Con la Conferenza di Parigi del 2 Giugno, al quale parteciparono tutti gli Stati dell’Europa occidentale, ad eccezione della Finlandia, venne stabilito un piano di aiuti complessivo che teneva in considerazione le differenze in seno ad ogni Paese, per un totale di 17miliardi di dollari di finanziamento. il 3 aprile 1948, il Presidente USA Henry Truman firmò  il decreto che istituiva ufficialmente l”ECA – Economic Cooperation Administration’, incaricata di gestire la predisposizione degli aiuti negli Stati Uniti. Contemporaneamente, venne creata l”OEEC – Organisation for European Economic Cooperation’, organismo che aveva il compito di aiutare gli europei nella gestione dei fondi da utilizzare non tanto per fronteggiare le difficoltà del momento, quanto piuttosto per avviare un processo di trasformazione strutturale dell’economia dei loro Paesi. Il Piano consentì all’economia europea di superare il momento di crisi post bellica, favorendo la ripresa già nel 1948, con il  rilancio dell’imprenditoria e promuovendo l’integrazione tra le diverse economie europee.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->