martedì, Aprile 20

26 Novembre: Sera field_506ffbaa4a8d4

0

Pertini_forlani_irpinia

26 Novembre 1980: il Presidente della Repubblica, Sandro Pertini, visita i territori colpiti dal sisma dell’Irpinia. La sera del 23 novembre 1980, una forte scossa di terremoto, del sesto grado della scala Richter e decimo nella scala Mercalli, colpì la Campania centrale e la Basilicata centro-settentrionale. Della durata di circa 90 secondi, il terremoto colpì una vasta area che si estendeva dall’Irpinia al Vulture (zona che comprende parte del territorio di Avellino e di Benevento) per giungere fino alle città di Napoli, Potenza e Foggia, causando il crollo di numerosissimi edifici, 280.000 sfollati e circa 2.914 morti. L’entità dei danni derivanti dal terremoto, però, non venne valutata subito: i primi telegiornali infatti, a causa dell’interruzione totale delle comunicazioni, parlarono solamente di una ‘scossa di terremoto in Campania’ . Soltanto a notte inoltrata si iniziarono a ricevere notizie più precise circa la reale situazione. Si scoprì che dei 679 comuni che costituivano le otto province interessate (Avellino, Benevento,Caserta, Matera, Napoli, Potenza, Salerno e Foggia), ben il 74% erano stati danneggiati, mentre altri addirittura cancellati. Elemento che aggravò la situazione fu sicuramente il ritardo nell’arrivo dei soccorsi, a causa sia delle difficoltà che i mezzi predisposti all’aiuto incontrarono per accedere alle zone dell’entroterra (a causa del cattivo stato delle infrastrutture), sia per la mancanza della Protezione Civile, organizzazione capace di coordinare le risorse e i mezzi in tempo per affrontare al meglio una situazione così delicata.

Alice_par_John_Tenniel_22

26 Novembre 1862: Lewis Carroll consegna ad Alice Liddell il manoscritto di ‘Alice nel Paese delle Meraviglie’. Pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson, compose il suo romanzo di maggior successo ispirandosi ad una bambina di circa cinque anni, la piccola Alice Liddell, figlia del decano del Christ Church College (ora Università di Oxford, in Inghilterra) dove Carroll insegnava matematica.  Divenuto amico di famiglia dei Liddell , in particolare della signora e dei figli, con il quale era solito fare giri in barca sul Tamigi e pic-nic, fu durante una di queste gite che inventò le linee generali di una storia fantastica su di una bambina che cadeva nella tana di un coniglio, per intrattenere le sue giovani amiche. Quando Alice lo pregò di metterla per iscritto, Carroll decise di accontentarla, regalandole così il primo manoscritto de ‘Le avventure di Alice sotto la terra’ (rinominato poi, nel 1865 come ‘Alice nel Paese delle Meraviglie’), opera che si trova oggi nella British Library di Londra. (Clicca qui per vedere il video. Seguici anche su Youtube!)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->