lunedì, Aprile 12

2028, Los Angeles per la terza volta ospiterà le Olimpiadi

0

Per la terza volta (dopo il 1932 e il 1984) Los Angeles si aggiudica l’organizzazione delle Olimpiadi. I giochi del 2028 verranno infatti ospitati dalla città californiana, che ha lasciato l’evento del 2024 – al quale era candidata – a Parigi. Il Comitato Internazionale dei Giochi Olimpici ha garantito che le Olimpiadi del 2028 vedranno un sostanziale incremento – rispetto ai precedenti del ’24 – dei fondi garantiti.

Le trattative, stando a quanto afferma il deputato Casey Wasserman al ‘Los Angeles Times’, sono state complicate e i rappresentanti dell’IOC (International Olympic Committee) «hanno mostrato una reale volontà di essere scrupolosi e creativi».

I quattro anni aggiuntivi che la città ha deciso di ottenere, rinunciando all’evento del 2024, ora nelle mani di Parigi, sono stati presentati come una vittoria, e permetteranno di potenziare le infrastrutture cittadine e di sfruttare un’opportunità più unica che rara: «Non è mai successo che un comitato organizzativo avesse 11 anni di tempo per prepararsi all’evento», ha dichiarato Casey Wasserman.

Il Comitato Internazionale ha garantito 1.8 miliardi di dollari alla città, più un pagamento anticipato di 180 milioni e ulteriori 160 milioni di dollari da investire in programmi sportivi per i giovani. Questo genere di ‘mancia’ viene normalmente pagato solo dopo l’evento: si tratta quindi di un bonus che la città è riuscita a ottenere dopo lunghe contrattazioni.

Particolarmente soddisfatto Eric Garcetti, sindaco di Los Angeles: «Questo accordo ci permetterà di iniziare un retaggio di opportunità e speranza che sosterrà ogni comunità a Los Angeles». Non sono comunque mancate le polemiche: voci diverse protestano, sostenendo che la città avrebbe potuto ottenere di più dalla partnership olimpica.

Sebbene gli americani festeggino per il traguardo, le contrattazioni riguardavano principalmente l’accordo per il 2024: la reale vincitrice, come spiegato dalla breve analisi di Alex Capstick per la ‘BBC‘, resta la capitale francese. Tuttavia, i parigini hanno molto da fare: infrastrutture e fondi necessari all’evento devono essere aggiornati e rivisti.

Con 11 anni davante a sé, Los Angeles più affrontare la prova molto più tranquillamente: «Finanziariamente, posso assicurare che questo accordo è molto meglio del precedente», ha affermato Garcetti. Le preoccupazioni per la mole di spesa e organizzazione da affrontare, dopotutto, sono state il motivo per cui altre città candidate come Roma, Budapest, Boston e Amburgo, si sono ritirate dalle trattative.

«Il dialogo tra il Comitato e le due città prosegue bene», ha dichiarato Anne Hidalgo, sindaco di Parigi, «siamo fiduciosi di poter ottenere un accordo ‘win-win-win’ […] Parigi e Los Angeles sono due incredibili città globali, unite nel supporto per la causa olimpica, e che stanno insieme per garantire il successo dei Giochi nel 2024 e nel 2028».

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->