lunedì, Settembre 20

18 Novembre field_506ffbaa4a8d4

0

S Pietro

18 Novembre 1626: viene inaugurata la nuova Basilica di San Pietro in Roma. Costruita sul luogo dove si suppone sia sepolto l’Apostolo Pietro, il monumentale fabbricato sorse sui resti della più antica Basilica, edificata nel 326 d.C. Le opere di ricostruzione iniziarono sotto il pontificato di Papa Giulio II e, nel corso dei successivi duecento anni, ha giovato del contributo di numerosi artisti ed architetti dell’epoca, a cominciare da Donato Bramante che ideò la pianta dell’imponente edificio a croce greca. Completata sotto la direzione di Carlo Maderno, la Basilica venne infine consacrata da Papa Urbano VIII Barberini.

 

18 Novembre 1926: George Bernard Shaw rifiuta di ritirare il Premio Nobel per la letteratura. Assegnatogli “per il suo lavoro intriso di idealismo ed umanità e infuso di poetica di singolare bellezza”, lo scrittore e drammaturgo irlandese, Premio Oscar 1939 alla miglior sceneggiatura non originale per il suo ‘Pigmalione’ (opera scritta nel 1912, da cui è tratto anche il remake con Audrey Hepburn ‘My fair Lady’), dichiara che, nonostante perdoni ad Alfred Nobel l’invenzione (per lui disastrosa) della dinamite, rimane convinto che “solo un demone con sembianze umane, può aver inventato il Premio Nobel”.

Clicca qui per vedere il video. Seguici anche su Youtube!

George_Bernard_Shaw_1925

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->