martedì, Luglio 27

11 Novembre

0

 buzz_1

11 Novembre 1918: viene firmato l’armistizio che porrà fine alla Prima Guerra Mondiale. Su di un binario morto della linea Campaigne-Soissons, nella carrozza 2419D della Compagnia Internazionale dei Wagons Lits, il Comandate delle forze della Triplice Intesa, il Maresciallo Foch e il Segretario di Stato dell’Impero tedesco Erberger, firmeranno l’atto di resa della Germania, stabilendo quei punti che verranno poi confermati nel Patto di Versaille del 1919. L’armistizio verrà firmato l’undicesima ora, dell’undicesimo giorno, dell’undicesimo mese.

Armisticetrain_(slight_crop)

 

11 Novembre 1966: da Cape Kennedy, la NASA manda in orbita la Gemini 12 con a bordo gli astronauti James ‘Jim’ Lovell e Edwin ‘Buzz’ Aldrin. La missione fa parte del programma ‘Gemini’ il cui scopo è quello di sviluppare le tecniche per i viaggi spaziali per portare l’uomo sulla Luna (e di permettere ad Aldrin di essere immortalato nel primo ‘selfie’ della Storia). Buzz Aldrin sarà infatti tra i componenti della missione Apollo 11, guidata da Neil Armstrong, che lo porterà ad essere uno dei primi, sebbene non il primo, uomo a mettere piede sul suolo lunare. James Lovell, invece, parteciperà alla missione Apollo 13, esplorazione che fu definita un “fallimento di grande successo”, a causa di un grave incidente che non solo compromise l’atterraggio lunare, ma addirittura rischiò di pregiudicare il rientro sulla Terra degli astronauti (avvenimenti che hanno ispirato l’omonimo lungometraggio di Ron Howard, interpretato da Tom Hanks). 

S66-46952S66-62926

Gli astronauti Edwin Aldrin e Jim Lovell (da sinistra a destra), photo by NASA

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->