domenica, Dicembre 5

1 Dicembre: Sera

0

 

michaeljackson

1 Dicembre 1982: l’album ‘Thiriller’ di Michael Jackson balza in vetta alle classifiche statunitensi. A un giorno dalla sua pubblicazione, l’album contenete alcune tra le tracce più famose della carriera del cantante (come Billie Jean, Beat it e il singolo che da il titolo all’album, Thriller), ottiene un enorme successo diventando così, non solo quello con il numero più alto di singoli entrato nella top ten (sette canzoni su nove totali), ma il più venduto nella Storia della Musica (vincendo in totale centouno dischi di platino, diciassette dischi di diamante e otto dischi d’oro. Ogni singolo estratto dall’album è stato accompagnato da video musicali innovativi per l’epoca: testimonianza è il video del singolo ‘Thriller’, girato dal regista John Landis sotto forma di cortometraggio di ambientazione horror, usando effetti speciali talmente suggestivi da lanciare Michael Jackson ai vertici delle classifiche internazionali. Parte del successo dell’album è dovuta anche alla camminata ‘Moonwalk‘, che lo stesso Jackson inventò per le esibizioni nei suoi concerti sulle note di ‘Billie Jean’. (Clicca qui per vedere il video. Seguici anche su Youtube!)

Rosaparks

1 Dicembre 1955: In Alabama (USA), l’attivista per i diritti civili, Rosa Parks , rifiuta di cedere il suo posto autobus ad un bianco. Nella cittadina di Montgomery , la sarta Rosa Parks stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro.  Non trovando altri posti liberi, decise di occuparne uno di quelli riservati ai soli bianchi. Dopo un breve tragitto, però, l’autista dell’autobus le chiese di alzarsi per cedere il sedile ad un passeggero bianco salito dopo di lei. Rosa rifiutò dignitosamente di lasciare il suo posto, poichè sarebbe dovuta rimanere in piedi se si fosse alzata. Il conducente fermò così il veicolo e chiamò due poliziotti: Rosa Parks venne arrestata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine. Per protesta contro la decisione della polizia, il giorno dopo i leader delle comunità afroamericane,guidati dal pastore protestante, Martin Luther King, decisero di boicottare i mezzi pubblici di Montgomery costringendoper 382 giorni dozzine di pullman a rimanere fermi. Obiettivo della protesta era costringere il Governo dell’Alabama all’abrogazione della legge che legalizzava la segregazione. Questi eventi diedero il via a numerose altre proteste in altre parti del Paese. Su quell’episodio, il reverendo King scrisse che Rosa “rimase seduta a quel posto in nome dei soprusi accumulati giorno dopo giorno e della sconfinata aspirazione delle generazioni future“. Nel 1956 il caso della signora Parks arrivò alla Corte Suprema degli Stati Uniti d’America, che decretò, l’incostituzionalità della segregazione sui pullman dell’Alabama. Da quel momento, Rosa Parks è conosciuta come “The Mother of the Civil Rights Movement.

Foto di copertina di Zoran Veselinovic

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->